Come si sono formati i Led Zeppelin: l’anniversario della band

Come si sono formati i Led Zeppelin: Yardbirds

Uno dei più grandi e storici anniversari della storia del rock, se non – esagerando – il più grande tra tutti. Il 50esimo anniversario dei Led Zeppelin poteva apparire come un qualcosa di irrangiungibile, qualche anno fa, eppure anche questa data è finalmente giunta. Era il 1968 quando la band britannica nacque ufficialmente, e cinquant’anni dopo, nel 2018, si discute su quale sia il modo migliore per onorare la memoria di una delle band migliori di sempre. Che sia un tour specifico, una reunion o semplicemente il libro autobiografico della formazione, la memoria collettiva rimane il miglior mezzo per non dimenticare tutto ciò che sono stati i Led Zeppelin. Oggi vogliamo parlare di come si sono formati i Led Zeppelin.

Prima, però, di poter parlare effettivamente di Led Zeppelin, c’è tutto un capitolo introduttivo che ha un nome certamente non sconosciuto nel mondo del rock: Yardbirds. Per capire come si sono formati i Led Zeppelin, non si può fare a meno di parlare degli Yardbirs. Quando si parla della band e dell’esperienza con gli Yardbirds non si può certamente considerare questo nome un semplice antesignano di ciò che furono, successivamente, i Led Zeppelin. Quella degli Yardbirds è una delle prime rock band del Regno Unito e di sempre, in grado di gettare le basi per la successiva epopea dell’hard rock e dell’heavy metal. Inoltre, non si può non considerare il fatto che la band abbia dato inizio alla carriera di tre grandi chitarristi: Eric Clapton, Jimmy Page e Jeff Back. 

The New Yardbirds e il nome Led Zeppelin

La formazione degli Yardbirds cambiò continuamente, finchè non ebbe una stabilità con quattro membri: Jimmy Page, Robert Plant, John Bonham e John Paul Jones. Il primo cambio fondamentale, che portò la band a chiamarsi New Yardbirds, ci fu in occasione di un tour che la formazione doveva tenere in Scandinavia.

Ci si rese conto che il primo nome non sarebbe più bastato per la band, che temporaneamente cambiò nome aggiungendo un semplice appellativo. Più tardi, dopo il tour, arrivò il cambio definitivo: il nome Led Zeppelin, una delle icone più importanti nella storia della musica rock.

Il significato del nome della band

Il nome della band è chiaramente legato ad uno degli aneddoti più conosciuti della storia del rock. Un aneddoto secondo il quale il diretto responsabile della scelta del nome sarebbe stato Keith Moon dei The Who. In effetti, andando indietro nel tempo,  Keith Moon, John Entwistle, Jimmy Page, John Paul Jones e Jeff Beck registrarono un pezzo insieme, dal nome Beck’s Bolero. Il pezzo venne bene e Moon fantasticò di fondare un supergruppo, che sarebbe volato alto come un “Lead Zeppelin”. 

Il significato del nome della band sta tutto qui: si tratta di un prezioso ossimoro tra leggero e pesante (come Iron Butterfly, del resto) che richiama il dirigibile citato dal batterista dei The Who.  Page commentò scherzosamente la scelta del nome: Aveva qualcosa a che fare con l’espressione popolare “un cattivo scherzo sale come un palloncino di piombo”. Quando, qualche anno dopo, i New Yardbirds si trovarono di fronte alla scelta del nuovo nome, esso non poteva che essere Led Zeppelin. Dunque, alla fine della fiera, non ci resta che augurare a tutti un buon 50esimo anniversario dei Led Zeppelin.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.