gtag('config', 'UA-102787715-1');

Come Thom Yorke ha fondato i Radiohead

Fin da bambino Thom Yorke ha avuto una grande passione per la musica. Sin da quando era giovane si sentiva particolarmente vicino a quel mondo così particolare come quello della musica. Il Nostro, dopo il trasferimento nella regione dell’Oxfordshire, iniziò a sviluppare la sua passione per la musica. Ricevette in regalo una chitarra quando aveva sette anni e da giovanissimo era un grande fan di Brian May che aveva visto suonare in televisione. Ancora erano distanti i Radiohead nella sua mente ma certamente aveva in testa il desiderio di fare musica e provare a diventare qualcuno. Vediamo con precisione come Thom Yorke ha fondato i Radiohead.

Il primo nome dei Radiohead

Dovete che la sua prima canzone risale a quando aveva solamente 10 anni e si intitolava Mushroom Cloud. Nuvola a fungo, si potrebbe tradurre, si riferisce come potrete sicuramente capire all’esplosione che segue lo scoppio di una bomba nucleare. Fu a scuola che il nostro incontro i futuri membri dei Radiohead, ovvero Ed O’Brien, i fratelli Colin GreenwoodJonny Greenwood e Philip Selway. All’inizio però i Radiohead non si chiamavano in quel modo, sapete quale era il loro nome originario? All’inizio la band si chiamava On a Friday per un motivo preciso, l’unico modo in cui la band poteva fare le prove era proprio il venerdì.

Thom Yorke e il dipartimento di musica

Fin da giovane Thom Yorke aveva delle influenze musicali piuttosto particolari. Va detto che la sua scuola aveva uno speciale e sperimentale dipartimento di musica che era però staccato dal resto della scuola dal momento che aveva dei pianoforti separati. La band e Thom Yorke in primis passavano le ore a suonare in questo posto e il futuro leader dei Radiohead era quello che ci passava più tempo, anche solo ad ascoltare i professori. La vera molla che gli fece capire che voleva davvero diventare un cantante nella vita fu un concerto dei Siouxsie Sioux a Oxford nel 1985.

Dubbi e ritorno con gli On a Friday

Era il 1988 e Thom Yorke si era iscritto all’Università di Exeter e di conseguenza non poteva più provare frequentemente con gli On a Friday. Nel durante però Thom Yorke sperimentò qualche nuova tecnica personale e si mise a fare il DJ. Provò anche a entrare in una band chiamata Headless Chickens, ma non ci rimase così tanto in quanto non lo interessava più di tanto. Gli mancavano gli On a Friday con cui aveva fatto il primo concerto alla Jericho Tavern di Oxford nel 1986. Thom Yorke decise di ritornare a dare i suoi sforzi per quel gruppo.

Inizio vero a proprio

Il tempo di arrivare al 1991, anno in cui tutti i membri finirono i corsi all’università, e la band iniziò a lavorare sul serio. Dopo aver cambiato nome in Shindig solo per un breve periodo di tempo, Thom Yorke decise di incidere qualche demo, intitolata Manic Hedgehog. Iniziarono quindi ad avere un certo successo nel pubblico di Oxford e il piccolo EP si stava diffondendo. La band cambiò ancora nome in Radiohead, ispirato dal pezzo Radio Head dei Talking Heads.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.