Com’era la voce di Freddie Mercury quando era giovane?

Freddie Mercury è una delle più grandi icone e cantanti della musica popolare, ma non ha sempre suonato e cantato così bene. Bohemian Rhapsody, il film biografico sulla vita del nostro amato frontman, ha in realtà detto una bugia. La pellicola ha infatti completamente mentito sulla prima volta in cui Brian May e Roger Taylor sentirono cantare Freddie. Nel film vengono mostrati Brian May e Roger Taylor seduti e scoraggiati nel parcheggio dopo un concerto con la loro band, gli Smile. Il frontman Tim Staffell aveva appena lasciato il gruppo e Freddie li conquistò subito con un’esibizione vocale improvvisata. In realtà non successe così.

Roger Taylor non fu impressionato da Freddie Mercury
Roger Taylor non fu così impressionato quando sentì per la prima volta cantare Freddie. Brian May fu invece molto colpito e disse che Freddie aveva davvero spaccato. Freddie si esibì per la prima volta sul palco con May e Taylor nel giugno 1970, nonostante conoscesse i due già da tempo. Erano infatti tutti parte di un mondo di studenti e aspiranti rock star nella West London. Dopo aver cercato disperatamente di unirsi o formare una band, Freddie fu infine assunto come frontman degli Ibex nell’estate del 1969, nonostante non fosse ancora ferrato con i live.

I primi concerti live di Freddie Mercury
I Queen sentirono già di avere un personaggio piuttosto forte dalla loro, come Freddie Mercury, e non era facile controllarlo. Alcuni presenti ricordano che Freddie Mercury diede le spalle al pubblico per metà della prima canzone, ma alla fine della stessa, la timidezza sparì e si lasciò andare. La stessa cosa non si potè dire della precedenti band di Mercury, gli Ibex. Quando si esibì con quel gruppo a Liverpool, il bassista degli Ibex criticò moltissimo il futuro cantante dei Queen. Disse infatti che non aveva cantato bene e che i cantanti veri erano altri.

Le prime esibizioni dei Queen

Roger Taylor ricorda aver pensato: “Freddie era bravo nel dare spettacolo, ma non ero molto sicuro del modo di cantare“. Brian May una volta descrisse gli Smile (che sarebbero diventati i Queen) dicendo: “Freddie era molto spavaldo e faceva un gran casino. Non riuscivamo quasi a stargli dietro. Quando Freddie ha poi iniziato a cantare, è stato fantastico… Allora non aveva una gran voce, ma ha cantato il falsetto e mi è piaciuto“. Va però detto che Freddie Mercury si riprese negli anni e tirò fuori esibizioni straordinarie (vedi Montreal 1981).

Le opinioni della scienza
Un gruppo di ricercatori austriaci, cechi e svedesi ha condotto la ricerca scientifica molto particolare. Per prima cosa, nonostante fosse noto che fosse un tenore, Mercury era più probabilmente un baritono. Gli scienziati hanno basato questa ipotesi sull’analisi di sei interviste che hanno rivelato una frequenza vocale con una media di 117,3 Hz. Ciò, unito al fatto che una volta Mercury rifiutò un duetto d’opera perché temeva che i fan non avrebbero riconosciuto la sua voce baritonale, ha portato alla conclusione che il cantante fosse abbastanza talentuoso da essere davvero fuori dal comune.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.