gtag('config', 'UA-102787715-1');

Coronavirus, i Foo Fighters hanno deciso di posticipare il Van Tour 2020

Attraverso il profilo Instagram ufficiale dei Foo Fighters, Dave Grohl ha appena comunicato ai propri fan una notizia triste ma inevitabile. Con il progredire, apparentemente inarrestabile, della pandemia da Covid-19, la band statunitense ha infatti deciso di posticipare le date dell’imminente Van Tour 2020. L’ex batterista dei Nirvana ha deciso di parlare in prima persona, per comunicare al pubblico una decisione sofferta ma giusta, date le condizioni attuali di questa terribile crisi. Scopriamo in questo articolo ulteriori dettagli a riguardo.

MUSICA E CORONAVIRUS, CONCERTI ANNULLATI O POSTICIPATI

Il Coronavirus sta mettendo a dura prova il mondo intero. Con sistemi sanitari sull’orlo del collasso ed economie sempre più deboli, le persone sono invitate a rimanere a casa il più a lungo possibile. Lo scopo è cercare di rallentare il contagio, per dar modo agli ospedali di attutire il colpo e ai ricercatori di sviluppare un’eventuale cura. Anche il mondo della musica ha deciso di dare il suo contributo, annullando o posticipando moltissimi concerti live.



DAVE GROHL, IL MESSAGGIO SUL PROFILO UFFICIALE DEI FOO FIGHTERS

Non era ancora pervenuta nessuna notizia dell’ambiente dei Foo Fighters riguardo l’eventualità di posticipare il Van Tour 2020. Con un album prossimo alla pubblicazione e la prima data prevista per il 12 Aprile, Dave Grohl ha rotto il silenzio sui social per comunicare una decisione sofferta, ma inevitabile. “Ciao a tutti, sono Dave. Vi ricordate di me? Il tipo che non ha posticipato uno show nemmeno quando la sua dannata gamba stava cadendo a pezzi?” ha esordito scherzosamente l’ex membro dei Nirvana.

“Beh, suonare un concerto con un calzino pieno di ossa rotte è una cosa, ma suonare quando la vostra salute e la vostra sicurezza sono a rischio è un’altra – ha proseguito sul profilo ufficiale dei Foo Fighersvi amiamo ragazzi. Quindi facciamo le cose per bene […] L’album è finito ed è dannatamente forte. Le luci e il palco sono nei furgoni, pronti ad essere usati. Non appena ci daranno il via, torneremo più forti che mai. Promesso”.



LE DATE POSTICIPATE DEL VAN TOUR 2020 DEI FOO FIGHTERS

I Foo Fighters capeggiati da Dave Grohl sarebbero dunque dovuti tornare on the road per il loro Van Tour 2020, a partire dal 12 Aprile a Phoenix. Data questa, rimandata al 12 Maggio 2020 – solo la prima di una lunga lista di eventi posticipati a causa dell’emergenza da Coronavirus. Per ora la band statunitense ha deciso di riprogrammare solo i concerti di Aprile, che si sarebbero dovuti concludere il 20 del mese a Knoxville. Le date di Maggio saranno aggiornate a breve.

Dopo aver dunque ufficializzato una notizia che comunque era prevedibile – dato il diffondersi sempre più preoccupante della pandemia da Covid-19Dave Grohl ha concluso il messaggio con un consiglio per tutti i suoi fan e le persone sparse nel mondo. “Ora andate e lavatevi le mani. Dave”. Si dovrà attendere per avere ulteriori informazioni e vedere se altri musicisti e rockband seguiranno lo stesso esempio dei Foo Fighters.



Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.