gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le più belle cover di Bohemian Rhapsody che trovi su Youtube

Bohemian Rhapsody è una delle canzoni più amate dei Queen. Pensiamo al fatto che il film sulla band è stato intitolato proprio pensando alla canzone, una delle più ascoltate del rock in generale. Il significato di Bohemian Rhapsody non è chiaro, lo stesso Freddie Mercury ne ha parlato ma molto vagamente, forse per darci la possibilità di dare a questo brano la nostra interpretazione. La canzone sorprende per la sua grandiosità, è un’opera imponente, che unisce diversi generi, in particolare come ben sappiamo l’opera. L’iconica intro del pianoforte la conoscono tutti, perfino quelli che non sono amanti del genere. Pertanto, come accade quando si tratta di classici del genere, è ovvio che sia difficile arrivare alla grandezza dell’originale quando si fa una cover. Tuttavia, a volte si trovano vere chicche. Ne abbiamo selezionate tre su Youtube. Teniamo sempre a mente che l’originale è l’originale, ma è bene anche esplorare nuovi orizzonti e non chiudersi sempre nelle proprie convinzioni.

Bohemian Rhapsody in 42 stili musicali

Il canale Ten Second Songs è sicuramente uno dei più conosciuti per quanto riguarda le cover fatte in diversi stili musicali. Ha preso diversi brani classici del rock e non solo, trasformandoli e rendendoli non solo nel suo stile vocale, ma anche in stili di tantissimi cantanti di ogni genere. Se vogliamo scoprire come sarebbe questa canzone dei Queen cantata da tantissimi altri artisti, questo video fa al caso nostro. In realtà ha anche realizzato video con artisti singoli, ad esempio la versione nello stile dei System of a down, davvero ammirevole.

La versione di Marc Martel

Marc Martel è un cantante che non solo su Youtube ha stupito tutti. La sua cover di Bohemian Rhapsody ha addirittura 43 milioni di visualizzazioni. Molti asseriscono che somigli tantissimo alla voce di Freddie Mercury. Martel ha una sua musica personale, al di fuori delle cover dei Queen, ma diciamolo, nessuno può pensare a lui senza associarlo ai Queen ed alle sue meravigliose versioni delle loro canzoni. Perfino i fan più scettici sono rimasti sbalorditi.

Connie Talbot, una cover femminile

Non si poteva non inserire una cover di una donna. Bohemian Rhapsody non è semplicemente una canzone maschile, grazie alla versatilità di Freddie Mercury che sapeva spostarsi da note basse a note altissime più “femminee”, se così vogliamo chiamarle. Sono tante le ragazze che si sono cimentate nelle canzoni dei Queen eseguendole brillantemente, anche se ovviamente siamo sempre affezionati alla versione originale. Così si presta molto ugualmente alla voce femminile e Connie Talbot lo ha mostrato.

 

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna, studentessa di Editoria e Scrittura alla Sapienza. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.