gtag('config', 'UA-102787715-1');

Freddie Mercury, le ultime dichiarazioni su David Bowie

Freddie Mercury non è semplicemente il cantante dei Queen, ma anche uno dei frontman più carismatici di sempre, una delle voci più amate della storia ed un grande compositore. Il suo estro gli ha infatti permesso di comporre brani a dir poco leggendari, come “Bohemian Rhapsody”, “Somebody To Love” o “We Are The Champions”. Nel corso della sua carriera ha avuto modo di conoscere altri illustrissimi colleghi, con alcuni dei quali ha avuto anche modo di collaborare. È questo ciò che avvenne per esempio con David Bowie, quando insieme registrano “Under Pressure” nel 1981.

I Queen e David Bowie

David Bowie è un altro cantante mitico. Scomparso nel 2016 nei suoi oltre cinquanta anni di carriera è stato in grado di innovarsi continuamente, spesso e volentieri anticipando di anni stili e sonorità. Come già anticipato nel 1981 collaborò con i Queen, si presume dunque che il rapporto con i membri della band fosse buono, come pure con Freddie. Il duca bianco si esibì al concerto in memoria di Mercury nel 1992, eseguendo il brano in cui duettarono.

Elton John racconta del commento di Freddie Mercury

A quell’evento partecipò anche Elton John, che con Axl Rose interpretò “Bohemian Rhapsody” e con Tony Iommi “The Show Must Go On”. Il cantante di “Your Song” ha recentemente pubblicato la sua autobiografia intitolata “Me”, nei quali ha narrato di uno dei suoi ultimi incontri con Freddie Mercury. Quest’ultimo, in quell’occasione, fece sfoggio della sua ironia, malgrado le gravi condizioni di salute, commentato quello che all’epoca era l’ultimo disco di David Bowie: “Tin Machine II”.

“Freddie Mercury era ancora se stesso”

Elton John ha scritto: “Era troppo fragile per potersi alzare dal letto, la sua vista peggiorava sempre di più ed il suo corpo era ricoperto di lesioni. Ciò nonostante era ancora lo stesso Freddie di sempre! Non sapevo se si rendesse conto delle sue condizioni o meno, se sapessi di essere molto vicino alla morte o no. Quello che appariva evidente era il fatto che non voleva che ciò che stava passando gli impedisse di essere se stesso.”.

Freddie Mercury: “Cosa pensa di fare David?”

In quella occasione Freddie Mercury nel corso della conversazione con Elton John fece capire che aveva ascoltato l’ultmo disco dell’amico in comune David Bowie. Il commento del cantante di “Another One Bites The Dust” a riguardo non si fece attendere: “Hai sentito l’ultimo disco di David? Ma cosa pensa di fare?”. Effettivamente all’epoca le vendite di “Tin Machine II” non furono ottime e anche la critica non l’acclamo. Ad oggi però il disco è stato ampiamente rivalutato dagli appassionati.

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com