gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen, perché Brian May scelse Paul Rodgers per sostituire Freddie Mercury?

Era il 2004, neanche tantissimo tempo fa, e Brian May scelse Paul Rodgers per sostituire Freddie Mercury. Il chitarrista della band, insieme al batterista Roger Taylor, decise di rifondare i Queen sostituendo lo storico e compianto cantante Freddie Mercury con un nuovo cantante. Venne fatto una sorta di “scouting” e la voce perfetta era proprio Paul Rodgers, almeno secondo la band. Di certo il tentativo di sostituire Freddie Mercury era una impresa titanica, come lo è adesso per l’attuale cantante, Adam Lambert. Ma al tempo come venne presa questa scelta dal pubblico di appassionati dei Queen? Beh, non benissimo.

Chi è Paul Rodgers

Ma chi era, anzi chi è, Paul Rodgers? Il cantante è particolarmente noto per essere stato il cantante dei Free, band degli anni Settanta (seppur nata nel 1968) che ebbe un certo successo in Gran Bretagna. La band faceva un repertorio inedito di blues e rock, con elementi psichedelici piuttosto originali per l’epoca. Il gruppo era guidato proprio da Paul Rodgers all’epoca, dotato di un timbro graffiato veramente noto, con la chitarra di Paul Jossoff e il contributo degli altri due musicisti Simon Kirke e Andy Fraser. La band esordì con Tons of Sobs e fece davvero il botto all’epoca.

La scelta azzardata

La carriera di Paul Rodgers andò avanti con diversi progetti e suonò anche con Jimmy Page, storico chitarrista dei Led Zeppelin. Ma allora perché Brian May scelse Paul Rodgers per sostituire Freddie Mercury? I Queen volevano tornare in grande stile con una serie di concerti dal vivo, ma il pubblico (pur riempiendo gli stadi) non fu felicissimo. Il chitarrista dei Queen disse che il loro desiderio era quello di far rivivere le canzoni dei Queen dal vivo aggiungendoci qualche inedito. La band voleva fare qualcosa che al tempo mancava nella scena musicale rock internazionale ed era consapevole delle possibili critiche.

Un progetto flop

Questa scelta non fu proprio felicissima e si concluse tutto nel 2009. Paul Rodgers vocalmente e anche come stile non c’entrava moltissimo con il mood dei Queen, molto più art rock e glam rock. La band fece uscire un disco di inediti intitolato The Cosmos Rocks che però non ebbe un grandissimo successo. Il gruppo si separò da Paul Rodgers pur riconoscendo il valore del cantante e il pubblico, dopo l’addio di Paul Rodgers, si calmò moltissimo. Da parte sua anche Paul Rodgers non la visse benissimo, in quanto si sentiva ingabbiato in uno stile musicale che con lui aveva molto poco a che fare.

Il ritorno dei Queen con Adam Lambert

Diversi anni dopo, come sappiamo, i Queen decisero di ritornare di tornare dal vivo con un nuovo frontman, ovvero Adam Lambert. Il cantante era noto per aver partecipato ad American Idol e ha sempre dichiarato di essere grande fan dei Queen. Nonostante molte critiche, Adam venne riconosciuto come la voce giovane e perfetta da parte della band per continuare l’eredità dei Queen. Certamente si tratta di un cantante molto diverso da Freddie Mercury e Adam non ha mai nascosto la sua personalità, riconoscendo di essere solo una voce per trasmettere il mondo dei Queen.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.