gtag('config', 'UA-102787715-1');

Dave Grohl: “Le mie canzoni preferite di John Bonham nei Led Zeppelin sono…”

Far parte di una band leggendaria è importante, far parte di due ancor di più. Come frontman dei Foo Fighters o come batterista dei Nirvana, Grohl ne sa una cifra di musica. Con la sua conoscenza della batteria e il suo amore per i Led Zeppelin sconfinato, Dave Grohl ha dichiarato quali sono le sue canzoni preferite di John Bonham nei Led Zeppelin. Per lui: “I Led Zeppelin e la batteria di John Bonham, in particolare, mi ha aperto le orecchie. Mi piaceva l’hardcore punk rock; percussioni spericolate e potenti, un ritmo che suonava come uno sparo di fucile in una cantina di cemento.”

Il primo CD dei Led Zeppelin per Dave Grohl

Poi qualcosa è cambiato. Ha detto: “Quando i CD uscirono per la prima volta negli anni ’80, il primo che ascoltai fu Houses Of The Holy. Ha cambiato tutto. Ho riprodotto quel CD migliaia di volte. Ho ascoltato così tanto che potevo sentire il cigolio del pedale della cassa! Quello che suono viene direttamente dall’anima – ed è quello che sento nella batteria di John Bonham. Ho visto Bonzo sul DVD dei Led Zeppelin e sembra che il film sia stato velocizzato perché suona molto velocemente. Non conosco nessuno che pensi che ci sia un batterista rock migliore di John Bonham: è innegabile!”

Le canzoni preferite di John Bonham nei Led Zeppelin

Ma quali, secondo Dave Grohl, sono le canzoni preferite di John Bonham nei Led Zeppelin? Una tra queste è Achillies’ Last Stand’, tratto da Presence del 1976. Il batterista, nonostante alcuni problemi personali, aveva ancora il dono del ritmo e una tecnica tale che lo rendeva sul serio uno dei migliori al mondo. In 10 minuti di brano, c’era tutto. Grohl ha detto: “C’è un fantastico mood di grancassa che dà la spinta alla traccia. E c’è un riempimento subito dopo il primo verso che non sembra umanamente possibile.” Altro brano molto amato da Dave Grohl è “Kashmir”, la vera firma di John Bonham nella band di Robert Plant.

Pezzi blues e altri quasi sottovalutati

C’è poi “When The Levee Breaks”, pezzo dalle tinte blues che piace molto a Dave Grohl. Ha rivelato: “Questo è un groove diretto e sincero. È incredibile avere un batterista rock così potente, così pazzo, così cattivo, ma con un groove così fluido. È così puramente incredibile e così fottutamente lineare! È puro sesso”. Non poteva mancare Immigrant Song e le sue varianti dal vivo, molto apprezzate da Dave Grohl per la batteria di John Bonham che spesso viene trascurata in questo brano.

Gli altri grandi pezzi dei Led Zeppelin per il leader dei Foo Fighters

“Trampled Underfoot” è sun altro pezzo molto apprezzato da Dave Grohl. Vuoi per il ritmo funk veramente incalzante dovuto ai tamburi, vuoi per l’unione con il basso di John Paul Jones, si tratta di uno dei più bei pezzi dei Led Zeppelin, secondo Grohl. Non vanno poi dimenticati “No Quarter”, “The Wanton Song”, ‘Since I’ve Been Loving You’ e naturalmente l’intramontabile “Moby Dick”.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.