25 January, 2021, 16:36

Dave Grohl, leggi la lettera che a 14 anni inviò al suo eroe

Chi non ha mai sognato di rivolgersi direttamente al proprio idolo o eroe artistico attraverso una lettera o altre tipologie di dichiarazione? Dave Grohl, uno degli artisti più importanti che si sia distinto nel panorama contemporaneo della storia della musica, è stato anche gli un piccolo ammiratore di alcuni artisti che hanno fatto la storia della musica e dell’arte, prima di acquisire un grandissimo successo con i Nirvana prima, i Foo Fighters poi. Per questo motivo, ha destato particolare emozione la lettera che Dave Grohl, quando aveva soltanto 14 anni, ha inviato a Ian Mackaye, cantante, musicista, produttore discografico statunitense che ha militato all’interno di gruppi come Minor Threat e Fugazi. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito della lettera in questione, che è stata pubblicata da Dave Grohl direttamente su Twitter attraverso l’account dei Foo Fighters.

La lettera di David Grohl inviata a Ian Mackaye e pubblicata dal leader dei Foo Fighters su Twitter

È stata particolarmente emozionante la lettera che Dave Grohl, batterista dei Nirvana e leader, cantante e musicista dei Foo Fighters, ha inviato a quello che riteneva essere come il suo eroe artistico quando aveva soltanto 14 anni. Si tratta di Ian Mackaye, cantante, musicista e produttore discografico statunitense noto per aver militato all’interno di band come Minor Threat e Fugazi. La grande idolatria che lo statunitense aveva nei confronti del suo eroe artistico l’ha portato a scrivere una lettera piuttosto emblematica, certamente non ricca di molte parole ma carica di significato e passione da parte dell’artista statunitense.

A posteriori, Dave Grohl ha voluto ricordare quel momento condividendo su Twitter, attraverso l’account dei Foo Fighters, la stessa lettera, che ha conservato tra i suoi cimeli personali, e sulla quale si nota chiaramente la scrittura di un bambino che si stava portando al mondo della musica con grande interesse. Ovviamente, il commento è stato ricco di emozione da parte dello stesso Dave Grohl, che ha poi avuto modo di spiegare anche quale fosse il motivo della sua idolatria artistica, con le seguenti dichiarazioni: “Buon thrash quindi mi chiedevo se potessi darmi un po’ di persone con cui entrare in contatto. Sarebbe utile. Grazie. David Grohl.”

A proposito del suo idolo, Dave Grohl ha avuto modo di offrirne determinazioni positive nella sua intervista a proposito, dove ha raccontato della sua lettera: “La mia calligrafia è sempre la stessa. Ed è il mio vecchio numero di telefono di quando ero bambino. E ho detto ‘chiama tra le 3 e le 10’ perché ero in terza media o qualunque cosa fosse, e non volevo svegliare mia madre. È stata questa piccola lettera che gli ho mandato. Non so quale fosse il resto della lettera. Penso che avessi forse 14 anni e ho scritto una lettera a Dischord Records perché volevo che qualcuno pubblicasse il demo tape della mia band, eravamo chiamati Mission Impossible.”

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.