gtag('config', 'UA-102787715-1');

Dave Grohl: “Musica trap? Ecco che cosa ne penso davvero”

Il carismatico frontman dei Foo Fighters, Dave Grohl, è sempre impegnato con la sua musica. Secondo le sue parole, in queste circostanze e soprattutto per l’età avanzata, è sempre un po’ difficile farsi nuovi amici. In una recente intervista, il cantante e polistrumentista ha raccontato il suo “segreto” per conoscere nuovi potenziali amici.

Le parole di Dave Grohl

Prima di esibirsi in concerto al Reading Festival con i Foo Fighters, Dave Grohl ha discusso del suo modo di fare amicizia: “Il Reading Festival è uno di quegli eventi in cui il nostro bus si ferma, così prendo una bottiglia di whiskey e inizio a bussare sulle porte della gente. E’ così che ho conosciuto la maggior parte dei miei amici. Cosa c’è di meglio di questo?



Fortunatamente, le sue azioni non sembrano intaccare la sua prestazione sul palco, con il cantante sempre pronto a dare spettacolo insieme alla sua band. Il suo “talento” nello stringere nuove amicizie è assicurato, viste le numerosissime collaborazioni che hanno caratterizzato la sua carriera musicale.

L’opinione sulla musica odierna

Grohl si è espresso anche sulla musica più in voga al momento, in una intervista risalente al 2018: “Da ragazzo ascoltavo il punk rock, volevo rumore e ribellione, che fosse death metal satanico o industrial noise. Se qualcuno avesse visto la mia collezione di dischi avrebbe pensato “questo è disturbato”. Amo le belle basi trap e l’uso dell’808. […] Lil Pump rimane un figo”.



“Parole d’amore” anche per la cantante Billie Eilish, paragonata alla sua vecchia band dei Nirvana: “Le sta accadendo la stessa cosa che accadde ai Nirvana nel 1991. Le persone si domandano se il rock sia morto. Quando guardo qualcuno come Billie Eilish so che il rock ‘n’ roll non è nemmeno vicino a morire”. Grohl spinge dunque le nuovi generazioni con uno stile tutto loro. Tuttavia, sebbene conosca la musica attuale, egli ha ammesso anche di sentirsi disconnesso dal processo di creazione e fruizione della stessa. “Ci sono stati molti cambiamenti che non capisco – commenta a riguardo – Non so la differenza tra Pandora e Spotify. Non la capisco. Non ho nemmeno l’applicazione, mi dispiace!”.

 



Share

Studente universitario, appassionato di sport, cinema, scrittura e rock. Articolista di storie o aneddoti, ma in grado di scrivere notizie di ogni genere e stilare classifiche.