gtag('config', 'UA-102787715-1');

Dave Grohl: “Se non fosse stato per i Nirvana, i Foo Fighters non sarebbero mai esistiti”

La carriera di Dave Grohl è stata, senza dubbio, piena di determinazioni, che riguardano sia la permanenza dello statunitense nei Nirvana, sia la sua attività da leader nei Foo Fighters. Per lo statunitense non dev’essere stato assolutamente semplice riuscire a superare quelle sensazioni tragiche che ha provato nel momento in cui Kurt Cobain ha trovato la morte, soprattutto per quelle parole poco lusinghiere di giornalisti e fan. Ecco quali sono state le dichiarazioni di Dave Grohl a proposito. 

Le dichiarazioni di Dave Grohl sui Nirvana e sulla loro importanza per i Foo Fighters

Entrando nel merito delle sue parole, Dave Grohl ha avuto modo di parlare di quanto importanti siano stati i Nirvana nel processo di nascita e formazione dei Foo Fighters; ciò è stato determinato non soltanto dalle enormi qualità artistiche del loro leader, Dave Grohl, ma anche e soprattutto in virtù di tante altre motivazioni che sono state spiegate direttamente dal cantautore e polistrumentista statunitense.

Dave Grohl ha spiegato, a proposito: Ci sono stati alcuni giornalisti che mi hanno chiesto: Come osi suonare dopo i Nirvana? E cosa dovrei fare? Abbiamo sempre provato a farlo nel modo più giusto. Invece di andare in tour come una grande band, abbiamo pensato: Ok, andiamo sul furgone e facciamo come abbiamo sempre fatto. Cominciamo dal modo in cui abbiamo sempre iniziato, e ci siamo sentiti a nostro agio. E nel fare qualsiasi promozione o comunicato stampa, non abbiamo realizzato un video subito, abbiamo cercato di mitigare tutta quella roba perché in un certo senso faceva paura. Sapevo che stavo camminando sul filo del rasoio. Sapevo che sarei stato esaminato e sapevo che ci sarebbero stati confronti e cose del genere. Non ho mai avuto paura di dire che se non fosse stato per i Nirvana, i Foo Fighters non sarebbero nella stessa posizione in cui ci troviamo ora. Abbiamo avuto un vantaggio, fin dall’inizio, che c’era un interesse per la band a causa di questo. Voglio dire, è ovvio.” 

Com’è stato passare dai Nirvana ai Foo Fighters per Dave Grohl

Il leader dei Foo Fighters ha avuto modo di spiegare, in altre interviste, quali siano state le sue sensazioni quando è passato dai Nirvana ai Foo Fighters, a causa della tragica morte di Kurt Cobain che ha irreversibilmente cambiato la storia della musica. Dave Grohl ha spiegato quanto segue: Ci è voluto molto tempo – ammette – Voglio dire, ora quando esco sul palco, è come: Ehi. Ok andiamo. Ma molto tempo fa, anche facendo interviste, ero timido. Ero insicuro. Mi sentivo come se non fossi abituato a essere in prima linea in quel modo e tutt’ora non riesco a guardare le interviste di allora“.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.