gtag('config', 'UA-102787715-1');

David Bowie, come era da giovane il Duca Bianco?

Giovani fan di David Bowie, riunitevi. Avete mai sentito parlare di Society for the Prevention of Cruelty to Long-Haired Men? Probabilmente pochissimi fan del Duca Bianco conosceranno questo primissimo gruppi. Erano anni veramente lontani quando, nella sua primissima intervista televisiva, Bowie apparve nella veste di suo portavoce, nonché di quello di “Presidente della Lega internazionale per la conservazione del filamento di animali”. Ci avete capito qualcosa? Probabilmente no. Ma siamo qui per darvi qualche notizia in più su come era da giovane il Duca Bianco.

L’intervista a David Bowie

“Penso che siamo tutti abbastanza tolleranti”, disse il diciassettenne allora noto come David (o persino Davey) Jones, “ma negli ultimi due anni abbiamo avuto commenti come “Tesoro! ” e “Posso portare la borsetta?” lanciato contro di noi, e penso che debba solo finire adesso.” Cliff Michelmore, conduttore del programma della BBC, nel novembre del 1964, chiese se questo comportamento lo sorprendesse, perché “dopo tutto, hai i capelli piuttosto lunghi, vero?” “Abbiamo, sì”, rispose David Bowie. “Penso che a tutti piacciano i capelli lunghi e non vedo perché gli altri dovrebbero perseguitarci per questo.”

Le opinioni del produttore

Il produttore Barry Langford aveva, per quel suo aspetto, precedentemente “insistito sul fatto che David si fosse tagliato i capelli lunghi, risultando nella breve formazione della Society for the Prevention of Cruelty to Long-Haired Men e, di conseguenza, “numerosi resoconti di giornali… ovviamente è stata tutta una truffa per qualche pubblicità gratuita.” Qualunque sia il suo stile – e ne ha avuti tantissimo – Bowie ha chiaramente sempre saputo lavorare sulla macchina pubblicitaria quale era lui.

Le origini di David Bowie

La madre di Bowie non fu quella che instradò il figlio alla musica. Neanche il padre fu così responsabile, in quanto tornato da relativamente poco tempo dal fronte. Grande importanza ebbe il fratello Terry, il fratello maggiore di Bowie che la madre ebbe da un altro uomo, nella nascita dei gusti musicali del futuro Duca Bianco. Il fratello soffriva di schizofrenia e passerà tantissimi anni in ospedale psichiatrico fino a morire suicida nel 1985. “Mio fratello Terry ha avuto una grandissima influenza sulla mia vita” confesserà David anni più tardi “mi ha fatto conoscere autori che certo non consigliavano a scuola, come J. Kerouac, A. Ginsberg, E .E. Cummings… E mi ha fatto avvicinare al jazz e al rock’n’roll americani. Al fratello David Bowie scriverà nel 1993 il bellissimo pezzo Jump, They Say.

Le origini dell’occhio particolare

Ma come era da giovane il Duca Bianco? Ha sempre avuto la pupilla sinistra lesa? Nel 1962 ricevette un pugno da un amico, un tale George Underwood, direttamente dall’occhio. La pupilla sinistra ebbe un fortissimo shock che gli diede una particolarità nello sguardo pazzesco. Tra le altre cose, David in quello stesso anno formò la sua prima band chiamata The Konrads in cui, peraltro, non cantava neppure. Suonava infatti il sax e sapete che lui era un ottimo suonatore di sax. Speriamo di scoprire qualche

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.