gtag('config', 'UA-102787715-1');

David Bowie e quell’assurda teoria che girò su internet

Forse questa storia non la sapete. Anzi, ne siamo certi. A meno che non siate dei veri fan di David Bowie, quei fan veramente ossessivi e molto ferventi. Ma dovete anche essere un po’ pazzi e maniaci del complottismo e delle cosiddette teorie del complotto. Ci avete capito qualcosa di ciò che vi stiamo rivelando? Probabilmente no ed ecco che andiamo quindi a spiegarci un po’ meglio. Vi raccontiamo allora di David Bowie e quell’assurda teoria che girò su internet qualche anno fa, quando il Duca Bianco morì. In questa storia il protagonista non è solo David Bowie ma anche una leggenda del rap statunitense: Kanye West.

Kanye West è il nuovo Bowie?

Secondo alcuni Kanye West sarebbe considerato la versione contemporanea di David Bowie. Badate bene che non stiamo dicendo che si tratta della reincarnazione fisica e musicale, dal momento che Kanye West è di colore e per di più fa rap e hiphop, non rock. Non c’è però alcun dubbio nell’affermare che il rapper statunitense sia uno degli esponenti più bravi del genere, apprezzato e amato anche da diversi rocker, rockstar e band in generale. Ma per spiegare questa storia dobbiamo fare un passo indietro, al 1972.

L’album simbolo del glam rock

Il 1972 è un anno davvero particolare per la storia della musica e di David Bowie, in questo caso. Nel 1972 uscì infatti The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars, uno dei dischi più belli, completi e particolari del Duca Bianco. Al tempo però il suo pseudonimo, come dice lo stesso titolo dell’album, era Ziggy Stardust. Questa fatica del cantautore, musicista e sassofonista inglese è considerata come qualcosa di speciale e come l’album simbolo del glam rock. La copertina del disco mostra proprio Bowie di fronte ad una strada di Londra molto buia, tra scatole di cartone e pezzi di cemento sparsi qui e là. Sopra la sua testa, appare un cartello con su scritto “K. West”. Coincidenze? Bowie aveva veramente predetto la venuta di un grande esponente della musica contemporanea?

La prima traccia “Five Years”

Ci rendiamo conto che in questo momento siamo molto più vicini ad un Adam Kadmon di Mistero, ma vi invitiamo comunque a seguire il ragionamento. Ecco perché è bene studiare la prima traccia del disco, ovvero Five Years, un brano che parla di un mondo messo malissimo. Il globo terrestre è infatti sulla soglia del declino economico (e non solo) e si parla di un fantomatico “Starman” come l’unico in grado di poter salvare l’essere umano. Molti di voi diranno che lo “Starman” sia Bowie. E se non fosse così? Ve lo diciamo perché 5 anni dopo (ricordate Five Years del titolo?), nel 1977, precisamente l’8 giugno, nacque proprio Kanye West. Coincidenze?

Il blog ufficiale delle cospirazioni

Esiste un blog chiamato “Il blog ufficiale delle cospirazioni su Kanye West e David Bowie” che ha ricostruito questa gigantesca leggenda. Forse è vero, si tratta magari di un’assurda teoria che girò su internet appena qualche anno fa, ma è sempre divertente vedere questi particolari. Vi aggiungiamo che l’ultimo disco di Bowie si intitola “Blackstar“. Kanye West è una star del rapblack“, in quanto di colore. Coincidenze?

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.