gtag('config', 'UA-102787715-1');

David Bowie, la storia della canzone del Duca Bianco ispirata da Syd Barrett

Stiamo entrando nella mente del fondatore dei Pink Floyd, Syd Barrett. Vi raccontiamo la storia della canzone del Duca Bianco ispirata da Syd Barrett. Siamo nel lontano 1967 e Syd Barrett aveva parlato con David Bowie riguardo alcuni pezzi del Duca Bianco. A quanto pare, in quegli anni, diversi musicisti (tra cui Paul McCartney e il già detto David Bowie) si rivolgano al Diamante Pazzo dei Pink Floyd per ricevere alcune recensioni dei vari pezzi. Per loro, l’opinione di Syd Barrett era davvero avanti rispetto agli altri e aveva un modo di vedere le cose in maniera totalmente nuova e interessante.

I musicisti famosi che recensivano musica

Ecco che Syd Barrett aveva recensito in maniera abbastanza positiva il singolo Laughing Gnome del 1967 di David Bowie. Ma perché era così frequente questa pratica? Non lo sappiamo, ma diverse riviste musicali riportavano il fatto che i musicisti più famosi ascoltavano talmente tanta musica che adoravano recensire i pezzi degli altri. Pensate che artisti come Macca, uno dei musicisti più importanti della storia della musica, recensiva altri musicisti bravi e giovani.

Syd Barrett che recensisce David Bowie

Uno dei pezzi più singolari arrivò ai Pink Floyd che si trovavano in studio durante la registrazione del loro singolo “Bike” e venne chiesto all’enigmatico leader del gruppo, Syd Barrett, di recensire alcuni singoli. Una di queste canzoni era quella canzone di David Bowie “Love You Till Tuesday”, una delle sue prime tracce da solista. La traccia faceva parte sull’omonimo LP di debutto di Bowie e mancava del potere creativo che lo avrebbe portato ai vertici della storia del rock. Anche se questo potrebbe far venire una promessa per il singolo, temiamo che Barrett abbia probabilmente avuto ragione nella sua recensione: “Sì, è un insieme di scherzi. Le battute sono buone. A tutti piacciono gli scherzi. I Pink Floyd amano le battute”.

Chi era David Bowie all’inizio

“È molto informale”, ha continuato Barrett, “Se lo suoni una seconda volta, potrebbe sembrare ancora più uno scherzo. […] Penso che sia stato uno scherzo molto divertente.” Queste parole non proprio entusiaste provenivano dalla bocca di Syd Barrett. Al tempo i Pink Floyd stavano per pubblicare il loro disco d’esordio, The Piper At The Gates of Dawn, mentre Bowie stava ancora lottando per allineare le sue aspirazioni pop con il suo sforzo artistico. Per dirla in breve, i Floyd erano già completamente formati, Bowie stava ancora trovando la propria dimensione.

L’ispirazione da Syd Barrett

Il cantante, tuttavia, pensava che potesse avere qualche successo commerciale. “Syd è stata una grande fonte di ispirazione per me”, ha detto Bowie del cantante poco dopo la morte di Syd nel 2006. “Era così carismatico e un cantautore così sorprendentemente originale. Inoltre, insieme ad Anthony Newley, è stato il primo ragazzo che ho sentito cantare pop o rock con un accento britannico. Il suo impatto sul mio pensiero è stato enorme. Ho un grande rimpianto: ovvero che non l’ho mai conosciuto. Era davvero diamante davvero.” Pare che in realtà “Love You Till Tuesday” fosse ispirata da Syd Barrett e dal suo modo di scrivere.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.