gtag('config', 'UA-102787715-1');

David Bowie, qual è l’inquietante significato della sua ultima canzone “Lazarus”?

Quale è l’inquietante significato della sua ultima canzone “Lazarus”? Stiamo parlando dell’ultimo brano di David Bowie incluso nel disco d’addio del Duca Bianco, ovvero Blackstar. Mary Anne Hobbs, conduttrice radiofonica, ha detto che quella canzone nasconde moltissimi segnali particolari. Ma di cosa stiamo parlando in realtà? Nel videoclip si vede che David Bowie ha una benda avvolta negli occhi e potrebbe essere un riferimento a un libro, anzi un romanzo di Leonora Carrington. La Carrington aveva fatto scritto un libro di racconti molto strani e la prima storia del libro è “White Rabbits”.

Il riferimento a Lazzaro e a Leonora Carrington

White Rabbits, tradotto in italiano “Conigli Bianchi”, oltre a essere il titolo di una canzone dei Jefferson Airplane, nasconde alcuni messaggi. In quella storia c’era un personaggio che viveva in una soffitta dallo stile barocco insieme a tantissimi conigli bianchi. Questa figura un po’ strana è fatta di stelle  e indossa una benda sugli occhi e indovinate quale è il suo nome? Lazzaro. Sì, come Lazarus, il titolo della canzone di David Bowie e il personaggio che lo stesso Bowie interpreta nella canzone. Si percepisce quindi l’inquietante significato della sua ultima canzone “Lazarus“.

Il cambiamento e la fine di David Bowie

David Bowie aveva pubblicato il suo ultimo disco “Blackstar” il giorno 8 gennaio, il giorno del suo 69esimo compleanno. Il nostro poi morì due giorni dopo, il 10 gennaio del 2016, dopo aver affrontato una lunga battaglia contro il cancro tenuto all’oscuro del mondo. Inutile affermare che il disco in questione è pieno di elementi particolari e di segnali singolari che in qualche modo anticipavano la morte di David Bowie. Il video di Lazarus fa già capire moltissime cose, con un David Bowie molto magro e disteso a letto, dice che ci sono delle cicatrice che non si vedono. Si tratta chiaramente di una ammissione delle condizioni critiche del Duca Bianco e sapeva che sarebbe morto a breve.

Un album incentrato sulla morte e con una particolare copertina

Tutto il disco è incentrato sul tema della morte e della mortalità. David Bowie secondo le fonti fece davvero molta fatica a scrivere dei brani e a essere creativi, era davvero difficile per lui. Non è un caso che la copertina non veda una fotografia del Duca Bianco. In tutti i suoi album David c’è sempre in qualche modo, con una fotografia o con una illustrazione, di spalle o nascosto. Questo disco, Blackstar, reso graficamente con una stella nera, è l’unico disco di inediti che non vede la presenza visiva del Duca Bianco. Di fatto è un altro indizio che ci fa capire che forse il Nostro era alla fine del loro cammino.

Il regalo di Bowie

Il produttore di Bowie Tony Visconti disse che il Duca Bianco aveva fatto un regalo ai suoi fan e al mondo, ovvero “Blackstar”. Il disco è di fatto un grande segno di addio e si percepisce tutta la tristezza e il dolore di David Bowie nel dire addio al mondo. Non ci resta allora che aspettare se per qualche motivo c’è ancora qualche canzone sepolta in qualche archivio segreto.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.