gtag('config', 'UA-102787715-1');

Deep Purple, ascolta il nuovo singolo Nothing At All [AUDIO]

I Deep Purple hanno pubblicato il nuovo singolo Nothing At All, pezzo che sarà incluso nell’album di prossima uscita della band WHOOSH!. L’album, più volte posticipato, è in uscita il 7 agosto e causa COVID-19 il pubblico non potrà recarsi ai concerti del gruppo e i fan li potranno seguire in live dal 2021. Questo disco vede per la terza volta in assoluto la collaborazione con l’ottimo produttore Bob Ezrin che ha invitato a Nashville la band. Il gruppo di Ian Gillan ha deciso quindi di stare a casa del proprio produttore per completare e ultimare i pezzi rimasti.

Come sarà il nuovo disco dei Deep Purple?

Secondo quando dichiarato dal gruppo, il nuovo disco ha l’obiettivo di dimostrare che si può dare sfogo alla propria creatività e immaginazione in ogni modalità e situazione. L’obiettivo del gruppo era quello di creare un album eterno e che considerasse il rapporto tra esseri umani e pianeta Terra. La formazione ha spiegato anche il titolo WHOOSH!, senza dubbio particolare. Hanno detto: “Whoosh è una parola onomatopeica, che se vista attraverso un’estremità del radiotelescopio, descrive la natura di transizione dell’umanità sulla terra. Invece dall’altra parte, se vista da una prospettiva più ravvicinata, illustra la carriera dei Deep Purple“. Seppur nato in un periodo di transizione, non sarà un disco “di passaggio”.

Come è nata la decisione di posticipare il disco

“Per ogni azione c’è una reazione uguale e contraria… beh, non esattamente in questo caso; più causa ed effetto, dove il secondo è spesso maggiore del primo”. Questo aveva dichiarato il frontman Ian Gillan in una nota piuttosto criptica che non si è proprio compresa fino in fondo. In realtà poi il frontman ha spiegato meglio cosa intendeva e ha detto: “Pertanto, poiché ci sono ancora molti di noi che adorano tenere un nuovo disco tra le mani e dopo aver seguito i consigli della nostra magnifica etichetta, abbiamo deciso di ritardare l’uscita di Whoosh! fino ad agosto.” Il disco era infatti previsto per diversi mesi fa, ma la pandemia di Coronavirus ha bloccato tutto.

Come ha passato la quarantena Ian Gillan?

Gillan ha raccontato anche come ha passato la quarantena. Ha detto: “Durante la quarantena ascolto molta musica e so che è lo stesso per molti di noi durante questa spaventosa interruzione della nostra vita. Sappiamo, per davvero, che la musica svolgerà un ruolo importante nei nostri festeggiamenti quando torneremo in live di fronte al pubblico. Ma la salute viene prima di tutto, quindi devo trattenere la mia eccitazione nel farvi ascoltare Whoosh! con me stesso. Bisogna tenerlo in cassaforte ancora per un po’ di tempo”. Questo era il messaggio che aveva detto ancora mesi fa durante la primavera.

Il contributo di Bob Ezrin

Come sottolineato in precedenza, il gruppo si è potuto avvalere per la terza volta dell’aiuto e supporto del produttore Bob Ezrin. Il chitarrista Steve Morse ha dichiarato: “Nel disco abbiamo incluso tutto ciò che ha fatto piacere all’intera band, incluso Bob Ezrin. Ci è sempre piaciuto fare musica oltre che avere l’incredibile lusso di un pubblico fedele.” Dato che è stato pubblicato il nuovo singolo Nothing At All non ci resta che ascoltarlo.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.