gtag('config', 'UA-102787715-1');

Dream Theater: Le 5 canzoni più romantiche della band

Nel corso degli anni, i Dream Theater hanno saputo affermarsi come una band fondamentale per il panorama musicale contemporaneo. Non solo, ad oggi, il gruppo continua a rappresentare una vera e propria istituzione sulla fervente scena Progressive Metal che, sin dagli albori, si distingue per l’eclettismo dei suoi principali fautori. I Dream Theater si formano a Boston nel 1985, per opera di John Petrucci, John Myung e Mike Portnoy. Dai loro esordi ad oggi, i Dream Theater hanno subito numerosi cambi di rotta, pur non riportando mai fratture significative; fino all’ 8 settembre del 2010, quando Mike Portnoy annunciò la sua dipartita dalla band.

In questi 35 anni, comunque, i Dream Theater hanno scritto pagine importantissime nel grande libro della storia della musica. La loro, è una delle opere più istrioniche mai proposte. Gli esercizi di stile e le manifestazioni di virtuosismo allo stato puro a cui ogni singolo membro della band è avvezzo, hanno contribuito ampiamente ad elevare la caratura dei loro album che, in linea di massima, rappresentano alcuni tra i capolavori più evocativi mai rilasciati.

Ad oggi, la discografia della band continua ad essere delle più prestigiose e raccoglie milioni di fan, particolarmente esigenti riguardo le scelte stilistiche adottate dal gruppo. A dispetto di queste straordinarie premesse, anche i Dream Theater hanno consacrato alcune delle loro canzoni all’amore, regalando al mondo alcune gemme dal raro splendore, dedicate al sentimento per eccellenza. In quest’articolo, abbiamo raccolte alcune.

5) Another Day

L’amore, si sa, è capace di assumere diverse forme. Una delle più sincere è, sicuramente, quella che lega un padre ad un figlio. In questo caso, Another Day è dedicata al padre di John Petrucci, che perse un’aspra battaglia contro un cancro che lo portò via dai suoi affetti. Il brano, è dei più struggenti ed evocativi nell’intera discografia dei Dream Theater ed è tratto dal loro secondo album, Images And Words, del 1992.

4) I Walk Beside You

Tratta da Octavarium, del 2005, I Walk Beside You è una delle canzoni d’amore più belle su cui i Dream Theater abbiano mai messo la firma, per il suo significato tanto sincero quanto disarmante. Non è difficile comprendere le intenzioni riposte nel testo della canzone, esplicitate già nel titolo che, tradotto letteralmente significa “Io cammino accanto a te”. La canzone, esplica la volontà di una persona di rimanere vicino a chi ama nei momenti di quiete come in quelli di tempesta.

3) Eve

Tratta da Awake del 1994, Eve è un brano strumentale capace di tessere atmosfere semplicemente straordinarie. Sebbene non presenti un testo riconducibile, in senso stretto, al sentimento per eccellenza, il climax del brano, lo rende una delle migliori canzoni d’amore dei Dream Theater.

2) Lifting Shadows Off A Dream

Lifting Shadows Off A Dream è tratta sempre da Awake del 1994. Il brano, straordinariamente evocativo, tratta l’aspetto più etereo e spirituale dell’amore. John Myung si espresse riguardo Lifting Shadows Off A Dream in diverse sedi, spiegando che estrinsechi il significato reale delle emozioni in gioco in una relazione amorosa e la capacità di due anime di completarsi a vicenda.

1) Anna Lee

Tratta da Falling Into Infinity del 1997, Anna Lee è una ballata dall’apporto emotivo profondissimo in cui il piano tesse un tappeto melodico straordinario su cui, il testo, ha modo di stendersi con eleganza. Il brano tratta tematiche delicatissime, rivelandosi come una manifestazione di empatia fuori dal comune. Dal punto di vista musicale, Anna Lee è capace di suscitare emozioni fortissime anche negli ascoltatori più esigenti. Anna Lee parla di una giovane segnata dalla vita e dell’assenza emotiva che ha osteggiato la quiete della sua esistenza; il testo, quindi, infonde comprensione e, come detto, empatia, nel cuore e nella mente di chi sa ascoltare.

 

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)