gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le migliori band Progressive Metal di tutti i tempi

Il Metal si è sempre affermato come un genere dei più impegnati. Gli artisti che ne annoverano le scene sono, spesso, i fautori di eclettismi straordinari; capaci di stravolgere il panorama musicale in maniera radicale. Vista l’aggressività incendiaria tipica del Metal, però, questo è stato spesso relegato ad una nicchia ristretta di appassionati; salvo brillanti casi in cui il genere è riuscito a svettare sul podio delle classifiche mainstream internazionali, senza precludersi manifestazioni d’estro strabilianti. In ogni caso, nel corso degli anni, il Metal si è dimostrato tanto mutevole quanto il Rock, se non forse di più.

Dal genere, infatti, si sono diramate decine di appendici, capaci di dominare in determinati periodi storici. Se negli anni ’80 fu il turno dell’ Hair Metal e nel decennio successivo del Nu Metal, nel Terzo Millennio, il Progressive Metal la fa da padrone. Si tratta di un genere aulico, che affonda le radici nelle premesse più nobili del Rock Progressivo. I massimi esponenti del genere sono artisti visionari, dalla fortissima identità personale e dallo stile particolarmente peculiare. Nel corso degli anni, i mostri sacri del Progressive Metal hanno elevato la caratura del genere a livelli impressionanti. In questa classifica, abbiamo raccolto alcune delle Progressive Metal Band migliori di tutti i tempi.

5) Gojira

Dalla Francia, i Gojira sono una delle Progressive Metal Band migliori di tutti i tempi, nonché una delle più famose. La loro è una discografia particolarmente brillante. L’opera dei Gojira, infatti, è stata spesso capace di superare la nicchia di appassionati che il genere raccoglie sotto la propria ala, facendo arrivare il sound visionario ed oltre modo aggressivo della band alle masse; stravolgendo un’industria mutevole e in costante crescita come quella che si erge alla base del Metal.

4) Opeth

La band di Mikael Akerfeldt è particolarmente famosa nell’ambiente musicale. La Progressive Metal Band svedese degli Opeth ha scritto alcuni dei brani più brillanti del genere. Il loro unico sound è il frutto della commistione avanguardistica tra la musica Folk della loro terra ed il Black Metal; non solo, il lirismo e la tecnica insita nel loro lavoro, rende ogni brano una gemma dal raro splendore; non mancando di momenti dalla caratura emotiva elevatissima. Gli Opeth rappresentano una vera e propria istituzione nel fervente ambiente del Metal Progressivo.

3) Porcupine Tree

Il gruppo vide la luce come un progetto solista di Steven Wilson. Il talento dei musicisti con cui ebbe modo di collaborare, però, emerse al punto da legare il gruppo e renderlo un’entità a sé stante. Oggi, Wilson perpetua le sue esigenze soliste con un ulteriore progetto a lui omonimo. Sebbene i Porcupine Tree si trovino in un momento di stasi, il gruppo ha sbalordito i fan ad ogni sua uscita e, questi, attendono con trepidazione il loro grande ritorno sulle scene.

2) Periphery

I Periphery hanno inaugurato la nuova scuola Progressive, facendo ben sperare anche i fan più esigenti. Attraverso un utilizzo spasmodico della poliritmia, coadiuvata da un’ottima coesione melodica, il sound dei Periphery ha completamente rivoluzionato le scene. Grazie ai tre chitarristi che militano nel gruppo, questo è riuscito ad ergersi su un imponente muro del suono che gli ha permesso di ricevere il plauso di critica ed appassionati.

1) Dream Theater

I Dream Theater sono, probabilmente, la Progressive Metal Band più conosciuta in assoluto, nonché ovviamente una delle migliori di tutti i tempi. Il loro impatto sul panorama musicale moderno è dei più profondi. I loro brani rappresentano manifestazioni d’eclettismo fuori dal comune, pur essendo capaci di suscitare emozioni particolarmente concentrate negli ascoltatori. Nonostante il nucleo della band sia stato osteggiato dalla dipartita di Mike Portnoy nel 2010, il batterista Mike Mangini è sopraggiunto ad assistere la band, riuscendo a ricoprire un ruolo molto arduo e non esente da grosse responsabilità.

 

 

 

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal.