23 January, 2021, 13:11

Eddie Van Halen, quella volta che il chitarrista esaudì l’ultimo desiderio di un fan

Eddie Van Halen era una persona sempre pronta ad aiutare chi era in difficoltà. Lo storico chitarrista dell’omonima band californiana non perdeva occasione per garantire il massimo sostegno a chi lo apprezzava. Nelle righe seguenti, vi raccontiamo di una vicenda risalente al 2017, quando il celebre musicista entrò in contatto diretto con un suo fan che era alle prese con problemi di salute piuttosto gravi e alleviò le sue notevoli sofferenze.

Cosa fece Eddie Van Halen nel 2017

Cosa fece Eddie Van Halen nel 2017? Il chitarrista di origini olandesi entrò in contatto con Michael Brewer, un fan affetto da un cancro terminale alla prostata. Il musicista interagì con lui tramite una conversazione su FaceTime, secondo quanto confermato dal Van Halen News Desk. La moglie di Michael, Julie, pubblicò le foto del dialogo sul web sulla propria pagina Facebook, accompagnandole con un post all’insegna del massimo entusiasmo.

“Così… è appena successo!”, così esordì la signora Brewer, elogiando Eddie e sua moglie Janie e definendoli “semplicemente fantastici”“Ci siamo sentiti come se fossi stato seduti faccia a faccia e avessimo chiacchierato da buoni amici!”. Quindi, Julie ha ringraziato Eddie e Janie Van Halen, oltre a tutto lo staff del Lower Cafe Fear Hospice per aver consentito un incontro del genere e dato forma ad un sogno straordinario della vita di Michael.

La grave malattia di Michael Brewer

Michael Brewer era alle prese con una malattie molto grave. Il WWAY di Wilmington riporta numerosi dettagli relativi alla sua sfortunata storia. A partire dal 2013, all’uomo è stata diagnosticata una rara malattia autoimmune. Fin dall’inizio, le sue condizioni sono notevolmente peggiorate e Michael ha contratto una broncopneumopatia cronica ostruttiva. Come se non bastasse, un terribile cancro alla prostata ha raggiunto le ossa fino ad andare in metastasi. All’età di 54 anni Brewer, residente a Carolina Beach, nello stato della Carolina del Nord, stava ricevendo tutte le cure palliative del caso.

Gli ultimi desideri di Michael e di sua moglie

Come si poteva ben intuire, le condizioni di Michael Brewer erano abbastanza gravi. “Avevo intenzione di sedermi insieme a lui su una sedia a dondolo di qui a 50 anni, ma è molto difficile che possa succedere. Nessuno sa quanto potrà durare la sua vita, ma trascorrere determinati momenti insieme ad una persona che conosci da parecchio tempo e vederla consumarsi a poco a poco, davanti ai tuoi occhi, è davvero molto dura”, sottolineò Julie.

Eddie Van Halen, dunque, aveva dimostrato ancora una volta tutta la sua generosità. Anche il chitarrista, prima di lasciarci lo scorso 6 ottobre all’età di 65 anni, era stato alle prese con seri problemi di salute. Nel 2000, ebbe a che fare con un tumore alla gola, a causa del quale gli fu asportata parte della lingua. Si capisce, quindi, la sua notevole solidarietà verso un uomo come Brewer. Quest’ultimo esaudì un altro suo desiderio, volando in elicottero a Capodanno. Gli altri suoi sogni? Imparare a suonare la chitarra e leggere il libro Guerra e pace per intero.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)