gtag('config', 'UA-102787715-1');

Eddie Van Halen, quella volta che usò un trapano per registrare una canzone

Andiamo a vedere quella volta che il grande chitarrista Eddie Van Halen usò un trapano per registrare una canzone. Si tratta di Poundcake, una canzone veramente molto particolare. Ma andiamo ad analizzare la storia di questo brano. Il chitarrista ebbe la bizzarra idea di utilizzare un trapano elettrico per fare sia l’intro che l’assolo del brano e l’idea non gli venne così, a vuoto. Pare infatti, prendendo proprio le parole di Eddie Van Halen stesso, che l’idea gli venne in mente quando un tecnico delle chitarre stava sistemando gli strumenti usando… Indovinate cosa? Un trapano. Eddie così decise di utilizzarlo proprio all’interno della canzone per farci l’assolo e pure l’introduzione.

Perché Eddie Van Halen usò un trapano per fare l’assolo e l’intro?

Ovviamente cosa fece Van Halen dopo aver registrato il brano? Pensò di utilizzare il trapano anche in live durante i concerti dei Van Halen. Come farlo però cercando di fare tutto in maniera molto coordinata? Semplice, scelse di dipingere il trapano in questione con i colori della sua celebre chitarra, la Frankestrat. Quindi durante i concerti dal vivo, il pubblico poteva vedere che Eddie usava, oltre al plettro e alla tecnica del Tapping, anche un singolare trapano. Solo lui poteva avere in mente un’idea del genere, così folle e particolare, per arricchire un brano hard rock.

Il particolare videoclip della canzone dei Van Halen

Anche il video della canzone è degno di nota. Il video venne diretto da Andy Morahan e vede proprio Eddie Van Halen che prende in mano un trapano. Pensate che la Makita, azienda leader nella produzione di trapani elettrici, pagò la band per inserire il trapano nel videoclip. Si vede poi la band che suona intervallate da una donna molto timida che cerca di superare un provino per entrare nei Van Halen. La cosa particolare è che il trapano elettrico ritorna ma stavolta come una sorta di arma. Dopo aver osservato le altre ragazze, la protagonista viene spaventata da un’altra ragazza con il trapano elettrico e scappa sgomenta. Alla fine sarà lei a ottenere la parte e verrà poi vestita da fata.

Da dove viene questa formidabile canzone?

Ma da dove viene sta canzone? Il brano è tratto dall’album F.U.C.K. chiamato in questo modo dal cantante dell’epoca Sammy Hagar. Si tratta di un anagramma, ogni lettera corrisponde a una parola che sarebbe For Unlawful Carnal Knowledge. Traducendolo, si presenta in italiano come “per una conoscenza carnale illegale”. Fu in realtà il pugile Ray Mancini a consigliare il gruppo e il cantante a prendere in considerazione questo nome Il disco uscì nel 1991 e fu molto apprezzato, tanto da vincere l’anno dopo Grammy Award alla miglior interpretazione hard rock.

Il disco

Il disco venne particolarmente amato perché la band decise di tornare ad alcune atmosfere dei primi anni hard rock. Le tastiere elettroniche vennero utilizzate decisamente di meno e vennero sostituite da chitarre acustiche e dal pianoforte, almeno in qualche canzone. Non mancano però i riferimenti ai sintetizzatori e infatti l’ultima canzone del disco, Top of the World, presenta un riff che è preso direttamente da Jump, celebre pezzo anni Ottanta di Eddie Van Halen.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.