Eddie Vedder solista, le 5 canzoni più belle del cantante dei Pearl Jam

Eddie Vedder non è solo i Pearl Jam e i Pearl Jam non sono solo Eddie Vedder. L’iconica e intramontabile voce della band di Seattle ha inciso dei bellissimi brani anche da solista, guadagnandosi un Golden Globe nel 2008 per Guaranteed, contenuto nella colonna sonora del film Into the Wild. In attesa dei futuri eventi che lo porteranno in tour – compreso il prossimo 15 Giugno 2019 al Firenze Rocks – scopriamo le 5 canzoni più belle che il cantante dei Pearl Jam ha inciso da solista.

The Long Road, Dead Man Walking

La pellicola Dead Man Walking – condannato a morte esce nel 1995 con Sean Penn e Susan Sarandon nei ruoli principali. Il film, un giallo drammatico che percorre le vicende di un condannato nel braccio della morte per duplice omicidio, contiene una vera chicca nella sua colonna sonora. Eddie Vedder canta insieme al musicista pakistano Nusrat Fateh Ali Khan l’eterea ballad The Long Road. Le sonorità etniche e desertiche, lasciano spazio alla voce calda e ariosa del cantante dei Pearl Jam. Il timbro di Khan porta poi subito in scenari orientaleggianti e mistici.

Guaranteed, Into the Wild

Eddie Vedder ha completamente realizzato la colonna sonora dell’iconico film Into the Wild. La vera storia di Christopher McCandles che, dopo la laurea, abbandona ogni cosa e inizia un lungo viaggio verso l’Alaska. Dal soundtrack della pellicola spicca per intensità ed emozione la traccia Guaranteed che fece vincere al cantante dei Pearl Jam il Golden Globe nel 2008. Il brano, una ballad profonda e ritmica scandita da una chitarra acustica, si costruisce sull’inconfondibile timbro di Vedder.

More Than You Know, Ukulele Songs

Oltre al soundtrack per Into the Wild, Eddie Vedder ha pubblicato l’album Ukulele songs, il 30 Maggio 2011. I brani sono interamente suonati con l’ukulele, strumento di cui il cantante dei Pearl Jam è appassionato. Longing to Belong, di cui è stato girato anche il video, ha anticipato l’uscita del lavoro solista il 22 Marzo 2011. Una delle tracce, More Than You Know, è il remake di un pezzo di Vincent Millie Youmans, compositore di Broadway, del 1929. Un’ulteriore curiosità è che nel 1975 More Than You know è stata reinterpretata da Barbra Streisand per il film Funny Lady.

Longing to Belong, Ukulele Songs

Rimaniamo nell’ambito dell’album solista del 2011, realizzato interamente con l’ukulele. Longing to Belong è l’unico brano di cui è stato girato il videoclip. Tutto è ambientato nella natura, con un elogio a vari elementi ambientali e con Eddie Vedder che diventa quasi parte integrante dello scenario: tra le onde, le foreste e le distese d’acqua. Il video inizia con il rumore del vento che si intreccia dolcemente alle note dell’ukulele. L’acqua è il fil rouge che percorre l’intero video, con le onde che montano e tornano verso riva.

Better Days, Eat, Pray, Love

Un altro pezzo utilizzato per arricchire la colonna sonora di un film. Eat, Pray, Love è una pellicola del 2010 che narra la storia di Liz Gilbert, interpretata da Julia Roberts. Come per Into the Wild la donna, insoddisfatta della propria vita e intenzionata a trovare un senso più altro, più profondo alla propria esistenza, parte per un anno viaggiando tra Italia, India e Bali. Il soundtrack contiene il brano Better Days, in cui la voce di Eddie Vedder spicca potente e mistica, quasi visionaria. Le atmosfere sono aperte, ariose in un crescendo di musica e voce.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.