22 January, 2021, 21:31

Elvis Presley: oggi avrebbe compiuto 86 anni

L’8 gennaio 1935 a Tupelo, Mississippi, nel sud degli Stati Uniti d’America, nacque colui che sarebbe diventato una delle più grandi rock star della storia della musica, tanto da guadagnarsi l’appellativo di re del rock’n’roll: Elvis Presley. Le condizioni economiche al momento della nascita erano ben lontane da quelle in cui si sarebbe abituato a vivere una volta raggiunto il successo planetario.

La casa natia e le influenze musicali

Venne infatti alla luce in una piccola casa in legno di due locali, camera da letto e cucina, il bagno era all’esterno, che il padre del futuro cantante, Vernon, costruì con le proprie mani in una zona attigua al ghetto della città. Questa posizione consentì ad Elvis di ascoltare ben presto la musica nera, il blues, che la stragrande maggioranza dei bianchi all’epoca osservavano con circospezione. Questa sarebbe diventata un elemento fondamentale di quella mistura di influenze che caratterizzerà la musica di Presley.

Un’altra di queste influenze furono i canti di chiesa. La famiglia ogni domenica infatti si recava alla Assembly of God, dove un Elvis ancora bambino si univa spontaneamente ai canti religiosi intonati dal coro, come la madre Gladys avrebbe dichiarato in alcune interviste rilasciate nel corso degli anni ’50. La musica gospel sarebbe stata quella a cui Elvis si sarebbe sempre sentito più legato, quella che cantava quando era a casa, con gli amici, per suo piacere e di cui registrò anche alcuni album. Grazie a questo genere vinse quelli che sono i suoi unici tre Grammy Award.

La terza influenza fondamentale fu invece impressa dalla musica che ascoltavano i bianchi in quella zona degli USA, ossia il country. Sarebbe proprio appartenuto a questo stile musicale il brano che Elvis interpreterà ad 8 anni a quella che fu la sua prima esibizione pubblica documentata, risalente al 3 ottobre 1945, nel corso di una gara canora tra bambini organizzata alla “Mississippi-Alabama Fair and Dairy Show”, una fiera locale. Il brano era intitolato “Old Shep”, scritta da Red Foley e Arthur Willis nel 1933. La canzone sarebbe poi stata registrata dal cantante nel 1956, una volta arrivato al successo. Per la cronaca, Elvis si classificò quinto alla gara di canto.

Il gemello di Elvis Presley: Jesse Garon

Tornando al momento della nascita di Elvis, è doveroso dire he la madre era in realtà in attesa di due gemelli. Il primo dei due, Jesse Garon, nacque però privo di vita. Questo fatto non passò mai in secondo piano nella vita del cantante, creando un legame strettissimo con la donna che gli aveva donato la vita, tanto che alla prematura morte di quest’ultima, nel 1958, Presley fu devastato. Inoltre soleva spesso dire alle persone a li più vicine con cui entrava in maggiore intimità, che molta della sua forza, a sua dire, sarebbe derivata proprio dal fatto che l’energia del gemello sarebbe in qualche modo entrata in lui. Ad oggi Jesse Garon è ricordato a Graceland, la casa museo di Elvis, con una lastra commemorativa posta a fianco delle tombe degli altri componenti della famiglia Presley.

L’arrivo a Memphis

L’infanzia del re del rock’n’roll non fu semplice a causa della grande povertà. Il padre, che si guadagnava da vivere passando da un lavoro all’altro, fu arrestato nel 1938 per aver cercato di falsificare la firma su un assegno per la vendita di un maiale. Una volta tornato in libertà, dopo soli sei mesi di detenzione, il padre non sarebbe mai riuscito a trovare un’occupazione stabile, decidendo, nel 1948, di trasferirsi a Memphis, Tennessee, dove Elvis avrebbe vissuto fino al giorno della sua morte, il 16 agosto 1977.

Elvis Presley oggi avrebbe compiuto 86 anni

Inutile dire che la vita musicale cittadina fu fondamentale per Presley, che sempre qui registrò il suo primo singolo “That’s All Right Mama”/ “Blue Moon Of Kentucky”, uscito nel 1954. L’incisione ebbe luogo alla Sun Records di Sam Philips, responsabile della scoperta di altri grandi star come Jerry Lee Lewis, Johnny Cash, Roy Orbison e Carl Perkins. Da quel momento la musica di Elvis si sarebbe diffusa dapprima negli USA e poi, in particolare modo dal 1956, in tutto il mondo. Oggi, a 86 anni dalla sua nascita, Elvis detiene numerosi record, tra cui quello di artista solista con le maggiori vendite di dischi, più di un miliardo, e la sua influenza sugli artisti a lui successivi arriva fino ad oggi.

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com