gtag('config', 'UA-102787715-1');

Eric Clapton, quell’assolo di chitarra suonato per i Beatles

In un’occasione ben precisa, lo straordinario chitarrista Eric Clapton ha suonato un assolo per i Beatles. Il brano si intitola While My Guitar Gently Weeps e risale al 1968, anno nel quale i Fab Four hanno lanciato il cosiddetto White Album. Scopriamo insieme come è nata una collaborazione del genere, ricordando anche la storica amicizia di Slowhand con George Harrison.

Come è nata la collaborazione tra Eric Clapton e i Beatles

Beatles si stavano avviando stancamente verso la fine del loro percorso insieme. George Harrison ed Eric Clapton avevano un rapporto di amicizia molto forte, molto più di quanto non lo avesse George e Paul McCartney o George e John Lennon. Harrison decise addirittura di lasciare la band, seppur in maniera temporanea. Non sopportava l’atteggiamento di superiorità che John e Paul assumevano nei suoi riguardi, specialmente quando lui presentava i brani da lui scritti e veniva respinto. Quando creò While My Guitar Gently Weeps, chiese così aiuto all’amico Eric per catturare l’attenzione dei suoi due colleghi. Ci riuscì con risultati più che soddisfacenti.

Eric Clapton e l’assolo suonato per George Harrison

In occasione del documentario Beatles AnthologyGeorge Harrison spiegò come convinse Eric Clapton a suonare per lui. “Abbiamo provato a registrare quella canzone, ma John e Paul pensavano solo a tirare fuori i loro brani e lasciavano in disparte quelli realizzati da me. Sono tornato a casa e ho pensato che fosse un peccato, dato che ritenevo che la mia canzone fosse di ottimo livello. Così ho trovato una soluzione al problema. Mentre ero alla guida per le strade di Londra insieme ad Eric, gli ho chiesto di venire in studio e suonare quel brano per me”. All’inizio, la risposta di Slowhand non era stata positiva, anche in segno di rispetto nei confronti dei Fab Four. Tuttavia, dopo diversi tentativi, George incitò Eric e la scelta fu accettata di buon grado anche da John e Paul.

La capacità di Eric Clapton di distendere l’atmosfera dei Beatles

In quel periodo, i Beatles non andavano molto d’accordo, per usare un eufemismo. Tuttavia, la scelta di Harrison di arruolare Clapton per While My Guitar Gently Weeps ha fatto in modo che la band trovasse un nuovo impulso. La sua presenza in studio fece rinascere la magia tra i quattro musicisti di Liverpool. “Eric ha fatto in modo che tutti gli altri si comportassero meglio. È interessante vedere come si comporta bene la gente quando è presente un ospite, perché non vuole mostrare il peggio di sé”. Qualche tempo dopo, Harrison provò a far tornare di nuovo la magia scegliendo la collaborazione di Billy Preston per un capolavoro assoluto come Let It Be. Anche stavolta, l’atmosfera migliorò all’istante. Grazie ad Eric Clapton, George fu così in grado di dare vita ad una carriera da solista di ottimo livello, continuando a restare in auge anche senza suonare nei Fab Four.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)