gtag('config', 'UA-102787715-1');

Foo Fighters, Dave Grohl: “Durante il lockdown sono quasi diventato pazzo, ecco perché”

Andiamo a parlare dei Foo Fighters e di come si è sentito il suo frontman Dave Grohl durante il lockdown causa Covid-19. Il frontman e fondatore della band ha raccontato che durante questo bruttissimo periodo, causato dalla pandemia di Voronavirus, è quasi diventato matto. Ha detto: “Durante il Lockdown sono quasi diventato pazzo”. Ma per quale motivo? La band, come è successo a diverse altre, ho dovuto spostare tutti i loro progetti e questo perché a febbraio doveva uscire il nuovo disco. In realtà il disco è stato spostato ed è stato cancellato di conseguenza anche il loro tour che avrebbe celebrato i loro 25 anni di carriera.

Il nuovo disco e il tour per i 25 anni… spostato

In tutto questo però la band non si è fatta così tanto aspettare, solamente diversi mesi, ma sappiamo che i fan sono sempre buoni verso Dave Grohl. Il gruppo così ha deciso di rilasciare nel corso dei mesi alcuni piccoli indizi che indicassero il titolo del brano. Molti pensavano che il disco sarebbe si sarebbe chiamato X, in quanto sarebbe stato il 10º disco della band, ma alla fine non è stato così. Il gruppo annunciato proprio di recente che il nuovo disco uscirà nel 2021, precisamente il 5 febbraio, e si intitolerà Medicine At Midnight. Intanto la band ha rilasciato il singolo Shame Shame e ve lo linkiamo qui per ascoltarlo con noi.

Il momento molto difficile durante il lockdown per Dave Grohl

Solamente nel 2021 la band riuscirà quindi a festeggiare i 25 anni di carriera che saranno in realtà 26. Ritornando al suo momento di difficoltà, il cantante ha detto: “Durante il Lockdown sono quasi diventato pazzo ed ero molto nervoso… Quando hanno chiuso tutto non riuscivo a rilassarmi e pensavo sempre a quale fosse la prossima cosa che dovevo fare. Io sono un animo molto creativo, per mia stessa natura. Negli ultimi vent’anni ho visto i miei compagni di band tutti i giorni ed ero abituato a questo punto. Tutto ad un tratto ci siamo dovuti per forza dividere, se non ero a fare il tour con il mio gruppo stavo comunque facendo qualcosa per i Foo Fighters e quindi questa nuova situazione mi ha fatto diventare matto“.

Il grande affiatamento di Dave Grohl con i Foo Fighters

Dave Grohl ha detto che questo 2020 è stato un anno veramente molto strano e ha dovuto separare lui insieme ai suoi compagni di band che erano e sono ancora oggi molto affiatati. Spesso si sente che i vari membri che alcuni gruppi, alla fine di ogni turno, hanno bisogno di starsene per i fatti propri e non parlarsi. Questo è motivato dal fatto di voler recuperare le forze e cercare di riposarsi dal punto di vista mentale e anche fisico. Per i Foo Fighters tutto ciò non vale perché loro sono molto amici, da sempre.

Attesa…

Non ci resta allora che aspettare l’effettiva uscita del nuovo disco dei Foo Fighters. Che sia un album influenzato da questa situazione così difficile e stressante? Sicuramente qualche elemento ci sarà. Rimaniamo in attesa fino al 5 febbraio 2021.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.