gtag('config', 'UA-102787715-1');

Frank Zappa: una classifica rivela quali erano le sue 30 canzoni preferite

Frank Zappa, compositore e chitarrista statunitense, è considerato come uno dei più grandi artisti della storia del rock, un vero e proprio pioniere di questo genere. Frank Zappa nel 1980, durante un’intervista per la BBC Radio 1, si è soffermato su alcuni grandi musicisti della scena rock, stilando anche una speciale classifica delle sue 30 canzoni preferite.

Dai Beatles ai Rolling Stones, la classifica stilata dal chitarrista statunitense

Nella lista stilata da Frank Zappa compaiono alcuni dei più grandi artisti della scena mondiale: dai Led Zeppelin ai Rolling Stones, dai Beatles ai Queen, passando per ZZ Top, Black Sabbath e perfino Igor Stravinsky. Durante l’intervista il musicista statunitense si è poi soffermato in particolar modo su ‘Paint It Black‘, brano dei Rolling Stones pubblicato il 7 maggio 1966:

“Sai cosa mi piace in particolar modo di quel brano? Il suono del basso. Credo che Paint It Black sia uno dei pezzi più rappresentativi del British rock, non credi?”

La speciale lista delle 30 canzoni preferite di Frank Zappa

In questa speciale classifica delle sue canzoni preferite, Frank Zappa ha inserito tantissime altre pietre miliari del rock e dell’heavy metal come Iron Maiden dei Black Sabbath, Killer Queen dei Queen e I’am The Walrus dei Beatles. Naturalmente, come potete immaginare, Zappa ha dovuto fare una bella cernita e selezionare solo 30 brani, ma siamo sicuri che se avesse avuto la possibilità ne avrebbe citati almeno altri 30. Guardando attentamente la classifica (e magari ascoltandola anche) noterete che Zappa riesce a spaziare senza troppi problemi dal rock all’heavy metal, passando per pop, post punk e addirittura musica classica.

Ora però, senza ulteriori induci, vi presentiamo la speciale classifica stilata da Frank Zappa delle sue 30 canzoni preferite:

  1. ‘I’m In The Music Business’ – Jeff Simmons
  2. ‘Straight Lines’ – New Musik
  3.  ‘The Closer You Are’ – The Channels
  4.  Hyperprism’ – Edgard Varese
  5.  ‘Jesus Just Left Chicago’ – ZZ Top
  6.  ‘Golden Birdies’ – Captain Beefheart
  7.  ‘I Live In A Car’ – UK Subs
  8.  ‘Soul Motion’ – Don Harris
  9.  ‘All Tomorrow’s Parties’ – The Velvet Underground
  10.  ‘Royal March’ – Igor Stravinsky
  11.  ‘Iron Man’ – Black Sabbath
  12.  ‘Lucky Number’ – Lena Lovitch
  13.  ‘Eureka Springs Garbage Lady’ – GTO’s
  14.  ‘Killer Queen’ – Queen
  15.  ‘Mannish Boy’ – Muddy Waters & Johnny Winter
  16.  ‘Jerry and the Holograms’ – Jerry and the Holograms
  17.  ‘Sweet Home Alabama’ – Lynyrd Skynyrd
  18.  ‘Robot’ – Plastics
  19.  ‘Desiree’ – The Charts
  20.  ‘I Am The Walrus’ – The Beatles
  21.  ‘Soldier Soldier’ – Spizz Energy
  22.  ‘Heaven Is In Your Mind’ – Traffic
  23.  ‘I’m Working For The Federal Bureau Of Narcotics’ – Wild Man Fischer
  24.  ‘Paint It Black’ – The Rolling Stones
  25.  ‘Caravan Man’ – Lew Lewis
  26.  ‘Psycle Sluts’ – John Cooper Clarke
  27.  ‘I Asked Her For Water And She Brought Me Gasoline’ – Howlin’ Wolf
  28.  ‘Summertime Blues’ – The Flying Lizards
  29.  ‘My White Bicycle’ – Tomorrow
  30.  ‘Grease’ – Franki Valli
Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)