gtag('config', 'UA-102787715-1');

Freddie Mercury, come reagì il leader dei Queen alla morte di John Lennon

Freddie Mercury è sempre stato un cantante e artista molto sensibile durante tutta la sua vita. Aveva moltissimi idoli musicali durante la sua intera carriera musicale, da Nina Simone a Maria Callas fino all’ex Beatle John Lennon. Come reagì il leader dei Queen alla morte di John Lennon? Il cantante dei Queen aveva varie volte elogiato l’ex chitarrista e voce dei Fab Four e per Freddie Mercury la morte di John Lennon fu un colpo piuttosto grosso. Era l’8 dicembre del 1980 e Freddie Mercury si sentì improvvisamente solo dal momento che John Lennon per lui era qualcuno di davvero molto vicino e profondo. John Lennon aveva impresso un importante segno nella storia della musica e Freddie Mercury voleva essere come lui.

Cosa stava facendo Freddie Mercury il giorno della morte di Lennon

Quel maledetto giorno, l’8 dicembre 1980, i Queen si stavano preparando per il loro concerto a Londra. Il giorno dopo Freddie Mercury, distrutto dalla notizia della morte del suo idolo, decise di cantare insieme a Brian May una versione profondissima di Imagine. L’obiettivo era proprio quello di ricordare in maniera toccante l’ex cantante e chitarrista dei Beatles. Per Freddie Mercury quel momento fu difficilissimo, Lennon era per lui una delle cose migliori che erano mai successe nel mondo della musica. Fin da giovane, Freddie aveva ascoltato e amato i Beatles ma per lui il grande genio dei Fab Four era proprio John Lennon.

Come reagì il leader dei Queen alla morte di John Lennon

Freddie Mercury ha dichiarato di essere stato molto scioccato e sbalordito dalla morte del suo idolo. Il leader dei Queen disse che non ha mai voluto mettersi sullo stesso livello di John Lennon perché secondo lui l’ex Fab Four era molto più bravo di lui. Non si trattava di un discorso che riguardava esclusivamente il talento, ma quella magia che solamente pochi artisti hanno. Per il cantante dei Queen, cantare le canzoni di John Lennon era qualcosa di vietato perché Lennon era l’unico che poteva cantare le canzoni. Questo dimostra anche un animo molto rispettoso e dolce, a suo modo, del Nostro verso l’ex Beatle.

La canzone di Freddie Mercury scritta in onore di John Lennon

Tra le altre cose, i Queen aveva pubblicato una canzone chiamata “Life Is Real (Song for Lennon)” nel loro album Hot Space. Hot Space è considerato l’album peggiore della discografia dei Queen, dato che univa atmosfere dance e disco che sembravano non c’entrare nulla con il mood dei Queen.”Life Is Real (Song for Lennon)” era però un pezzo particolarmente indovinato nel disco. Si tratta di un vero e proprio tributo a John Lennon e nacque su un aereo.

In onore di John Lennon

“Life Is Real (Song for Lennon)” fu di fatto una delle pochissime canzoni dei Queen il cui testo era stato scritto prima della musica. Il pezzo in questione non è solo un pezzo dedicato a John Lennon, ma una vera e propria summa del suo stile. È di fatto una ballad per pianoforte con gli assoli che ricordano moltissimo “Imagine” e “Jealous Guy”, i pezzi più famosi di John Lennon.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.