gtag('config', 'UA-102787715-1');

Freddie Mercury dichiarò di voler lasciare i Queen in un’intervista

Nel corso di un’intervista per la TV olandese, nel 1985, un sorridente Freddie Mercury tocca diversi argomenti con leggerezza ed assoluta onestà. Le domande dell’intervistatore spaziano da argomenti più intimi e personali a storie della sua adolescenza fino; ovviamente, all’ascesa dei Queen e agli insuccessi, allora recenti, dei suoi tentativi da solista.

Freddie ammette di non ricordare con certezza le sue prime esperienze di gruppo. Il frontman afferma di nutrire da sempre la passione per il canto, ma che in tenera età non aveva idea di cosa avrebbe avuto intenzione di fare in futuro. I suoi primi gruppi di matrice progressive, nascono negli anni sessanta e prendono il nome di Wreckage e Sour Milk Sea. L’intervista prosegue, arrivando a parlare dei primi lavori del cantante e del rapporto con le sue origini che, sappiamo essere abbastanza turbolento.

Le parole del cantante in merito alle ricchezze e alle conseguenze del successo spiazzano un po’ l’intervistatore. Mercury afferma di essere costernato dalla vita in tour data la solitudine e l’aridità dei rapporti umani che si coltivano in quel contesto. Le passioni di Freddie Mercury per il collezionismo e l’antiquariato, strappano invece un sorriso ad entrambi, il frontman spiega, infatti, di spendere quasi tutti i suoi risparmi alle aste di Sotheby’s.

Alle domande sulla ricerca del vero amore, Freddie Mercury spiega che la ricerca di una relazione fissa e stabile nella sua vita è monito per lui d’ispirazione compositiva e che, al raggiungimento di quest’obiettivo, nonostante il romanticismo di cui la star dice di essere inguaribilmente “affetto”, egli potrebbe mettere un punto alla sua carriera.

Freddie Mercury e l’ipotesi di lasciare i Queen

Arriviamo alla domanda clue dell’intera intervista. Il presentatore, chiede a Freddie Mercury come valuta la sua esperienza da solista. Il cantante spiega di provare sentimenti contrastanti in merito alla vicenda. L’indipendenza e l’emancipazione provate nell’affrontare una sessione d’incisione monopolizzata dalle sue decisioni, ha giovato al suo rapporto con la musica in un periodo lavorativo complicato e spossante per il cantante; stanco dei ritmi frenetici dei tour e dell’estenuazione causata dagli attriti interni della band nelle sessioni di registrazione degli anni ’80.

Freddie Mercury spiega, comunque, che in un primo momento, la forza d’animo destata dalle circostanze suddette ha lasciato che il frontman ipotizzasse di lasciare la band in favore di una carriera da solista più prolifica. Gli insuccessi conseguenti all’uscita del disco hanno, tuttavia, ristabilito gli equilibri morali del cantante che spiega di aver compreso l’importanza dei Queen dopo la “disfatta” di “Mr. Bad Guy” e durante le registrazioni di “One Vision”.

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)