gtag('config', 'UA-102787715-1');

Freddie Mercury, ecco le auto possedute dal leader dei Queen

Quali sono le automobili collegate a Freddie Mercury? Innanzitutto, possiamo dire che lo straordinario e compianto frontman dei Queen non era un grande appassionato delle quattro ruote. Il cantautore scomparso nel 1991 disponeva di un patrimonio ingente, ma preferiva regalare le macchine piuttosto che guidarle. Ecco le vetture principali della sua esistenza.

La Mercedes 380 regalata a suo padre

Iniziamo proprio da un regalo elargito da Mercury a suo padre. Quando quest’ultimo accettò l’attitudine sessuale del figlio, Freddie decise di portargli una fiammante Mercedes 380 SL. Il fatto avvenne poco prima della partecipazione dei Queen al Live Aid. Il cantante portò la vettura tedesca al papà Bomi Bulsara, mentre la sua vecchia auto di marca Ford era in riparazione da diverse settimane. Padre e figlio non avevano rapporti molto saldi e il primo non sopportava molto gli eccessi del secondo. Grazie all’aiuto di mamma Jer e della sorella Kashmira, la situazione migliorò a poco a poco.

Nel biopic Bohemian Rhapsody erano presenti alcuni accenni ad un rapporto difficile e inizialmente il papà non era contento del regalo. Al signor Bulsara non piaceva assolutamente sentirsi al centro dell’attenzione, essendo un semplice funzionario di cassa. Non amava parlare dei successi del figlio e inizialmente non voleva accettare la Mercedes, ma Freddie sottolineò che sarebbe stata l’auto con la quale i suoi genitori sarebbero andati a passeggio ai tempi della pensione. L’avrebbero tenuta per più di 15 anni.

Le vetture più caratteristiche di Freddie Mercury

Non si sa che fine abbia fatto la Mercedes della famiglia di Freddie Mercury, così come non si hanno informazioni sulle sorti della Rolls Royce Silver Shadow che l’artista aveva acquistato quando non aveva ancora la patente. Nella sua vita, il cantante ha scelto di posare solo con una Studebaker Champion risalente al 1950, con linea simile a quella di un’astronave. Freddie la utilizzava in occasione di lunghi percorsi in campagna, da lui tanto apprezzati a tal punto da diventare lo scenario ideale di diversi videoclip musicali. Quando si trovava a Monaco di Baviera in solitario, Mercury si spostava con una Mercedes 420 SEL molto lussuosa, da lui tenuta fino alla morte. Inoltre, un’altra vettura che lo contraddistinse era la Mini Cooper guidata dalla storica compagna e poi amica Mary Austin.

Una limousine davvero fuori dal comune

Freddie Mercury si tolse uno sfizio davvero sorprendente in materia di automobili. Il cantante comprò una limousine della Daimler DS420, utilizzata persino dalla regina Elisabetta II. Un modello straordinario, che il cantautore adoperò anche in occasione di un documentario. Fu venduta dopo il decesso dell’artista e fede una brutta fine. Tra le altre vetture che hanno contraddistinto la sua vita, vanno segnalate anche una mastodontica Range Rover decappottabile e una Morgan del 1954 comprata per un eventuale matrimonio con Mary Austin. La prima auto fu regalata al batterista Roger Taylor perché Mercury non aveva trovato la giusta dimestichezza, mentre la seconda restò nel cottage di campagna del cantante prima di essere rubata.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)