Freddie Mercury, i 5 migliori tributi fatti dalle band rock

Queen hanno segnato la storia del rock e della musica in generale grazie a brani diventati famosi a livello mondiale. Il frontman Freddie Mercury è una figura davvero difficile da imitare, forse nessuno potrà riuscirci fino in fondo. Tuttavia, nel corso degli anni, diverse band rock di grande successo hanno dato vita a versioni particolari dei brani della band che annoverava anche Brian MayRoger Taylor e John Deacon, con i primi due ancora in attività. A questo punto, non resta altro da fare che scoprire quali siano i 5 migliori tributi fatti dalle band rock a Freddie Mercury, alcuni dei quali davvero tutti da conoscere.

Green Day – We Are The Champions

Agli inizi della loro carriera, i Green Day sembravano avere un modo di concepire il rock diametralmente opposto rispetto a quello dei Queen. Eppure, nel corso degli anni più recenti, la situazione è abbastanza cambiata. Prima di un concerto del 2017, il complesso era stato accolto da un pubblico inneggiante a Bohemian Rhapsody. Inoltre, Billie Joe Armstrong e compagni si esibiscono spesso in We Are The Champions, con alcune performance davvero degne di nota.

Foo Fighters – ’39

In questo caso, abbiamo a che fare con un gruppo che non ha mai nascosto una certa ammirazione nei confronti dei Queen e di Freddie Mercury. Il leader dei Foo FighterDave Grohl, non perde occasione per dimostrarla. Nel 2007, la band dell’ex batterista dei Nirvana diede vita ad una rappresentazione molto gioiosa di ’39, brano inserito nello storico album A Night at the Opera. E l’idea è piaciuta molto ai suoi numerosi fan.

Bon Jovi – Under Pressure

Jon Bon Jovi, in realtà, ha spesso dichiarato di essersi ispirato al boss Bruce Springsteen, più che a Farrokh Bulsara. Eppure, in alcuni casi, la sua band ha manifestato la propria mente musicale molto aperta. Ed ecco che l’autore di pezzi meravigliosi come Livin’ On a PrayerAlwaysIt’s My Life si è spesso cimentato in un brano iconico come Under Pressure, che i Queen hanno inciso in duetto con il Duca Bianco David Bowie. Il risultato è stato davvero mozzafiato.

Metallica – Stone Cold Crazy

Ecco un’altra band rock che non ha fatto mistero di ammirare i Queen in ogni loro sfaccettatura, specialmente ai loro esordi. Nel 1991, i Metallica hanno deciso di incidere una versione tutta loro di Stone Cold Crazy nel lato B di Enter Sandman. Registrato all’interno dell’album Sheer Heart Attack, il pezzo forse non è tra i più conosciuti del complesso inglese. Tuttavia, l’effetto metal è esaltante.

Lemmy Kilminster (Motörhead) – Tie Your Mother Down

Concludiamo con lo storico leader dei MotörheadLemmy Kilminster, che nel 1996 scelse di rispondere all’appello del bassista degli Yes Billy Sherwood. Quest’ultimo dedicò un intenso omaggio ai Queen, band da sempre ammirata. Lemmy si contraddistinse in quella occasione con la cover di Tie Your Mother Down, insieme ad una band di primissima categoria comprendente, tra gli altri, anche Ted NugentTommy Aldridge.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)