gtag('config', 'UA-102787715-1');

Freddie Mercury, il frontman dei Queen convinse Lady Diana ad andare in un club gay?

Freddie Mercury convinse Lady Diana ad andare in un club gay? Andiamo con calma anche stavolta, siamo di fronte a una notizia davvero particolare. Grazie a un’amica che le prestò i suoi vestiti, Diana riuscì ad andare in incognito in questo club gay in quanto aveva voglia di passare una serata spensierata a Londra. Spesso i membri più potenti della Famiglia Reale hanno la fama di essere dei grandi conservatori. Ciò iniziò a cambiare quando la ventenne Lady Diana Spencer sposò il principe Carlo e portò un freschezza giovanile pazzesca. Il popolo britannico dimostrò grande apprezzamento per una vera icona popolare, amica di artisti e celebrità. Ma cosa ci nascondeva Lady Diana? Cosa fece il frontman dei Queen?

Diana e le sue amicizie nel rock

Diana era vicina ad alcune rock star negli anni ’80, tra cui Elton John e Freddie Mercury, il frontman dei Queen. Il suo rapporto con Elton John era ben documentato tanto che Elton cantò al suo funerale, ma la sua amicizia con Freddie Mercury come era? Non si è saputo granché fino al 2013 quando l’attrice Cleo Rocos nel suo libro autobiografico a raccontato dei dettagli incredibili. Le due erano amiche e una sera le donne erano con Freddie Mercury e il comico Kenny Everett a casa di Everett a Londra. Il gruppo si stava godendo un programma in televisione e Lady Diana era incredibilmente annoiata.

La visita al club gay di Londra

I tre amici pensarono bene di andare a ballare alla Royal Vauxhall Tavern, l’iconico club gay di Londra, ma avevano timore nel fare questa proposta. Lady Diana non avrebbe mai potuto accettare in quanto membro della Famiglia Reale inglese. Diana li sorprese tutti e disse immediatamente di sì. La Rocos ha ricordato nel suo libro di memorie: “Diana era molto smaliziata. Freddie disse: “Dai, lascia che la ragazza si diverta.” Everett diede a Diana l’abito che avrebbe indossato quella notte sotto mentite spoglie.” Pensate quelli al bar che non si accorsero di avere Diana e pensate al Principe Carlo a casa sua.

Il travestimento riuscito

In quegli anni, Diana riusciva a malapena a camminare per la strada senza che tutti la seguissero. Fortunatamente, Everett e Freddie le offrirono una giacca militare, occhiali da sole da aviatore scuri e un berretto di pelle. La Rocos ha affermato: “Scrutandola nella penombra, abbiamo deciso che l’icona più famosa del mondo moderno poteva semplicemente passare per un maschio gay piuttosto eccentrico.” Il trio portò la Principessa Diana al club. “Ci stavamo spingendo a vicenda come scolari cattivi. Diana e Freddie stavano ridacchiando, ma ordinò del vino bianco e una birra. Ci guardammo l’un l’altro, uniti nella nostra trionfante impresa. Ce l’avevamo fatta!”

Il sostegno ai diritti LGBTQ

Alla fine della serata, la Principessa suggerì loro di rifarlo di nuovo qualche volta. Non è chiaro se abbia trascorso molte altre notti alla Royal Vauxhall Tavern, ma Diana sarebbe diventata una sostenitrice influente per dei diritti LGBTQ. È vero che il frontman dei Queen convinse Lady Diana ad andare in un club gay e fu davvero incredibile come lei accettò immediatamente. Non è chiaro cosa successe dentro quel posto, ma poco importa.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.