Freddie Mercury: la nuova registrazione inedita di “Time”

A distanza di anni dalla morte del grande artista, ecco una sorpresa meravigliosa per tutti i fan dei Queen e per gli appassionati di musica: è arrivato “Time Waits For No One”, l’inedito di Freddie Mercury.

“Time Waits For No One”: l’inedito di Freddie Mercury

Dopo quarant’anni, ecco una versione inedita del brano registrato nel 1986 da Freddie Mercury per il concept album del musical “Time”. Il brano è frutto di David Clark, compositore, musicista e amico di vecchia data del grande artista scomparso. E’ stato lo stesso Clark a decidere di usare il titolo completo per il brano, “Time Waits For No One”. Insieme al brano, arriva anche il video musicale. La canzone riflette un’atmosfera intima in cui Mercury è accompagnato dal solo pianoforte .

Il musical “Time”

Il musical “Time” debuttò al Dominion Theatre di Londra nel 1986. Ebbe un grandissimo successo, infatti attirò oltre un milione di spettatori durante i due anni di messa in scena. Il cast comprendeva anche grandi nomi, tra i quali Sir. Laurence Oliver e Cliff Richards.

Le incisioni agli Abbey Road Studios

Per il concept album dello spettacolo, Clark aveva inizialmente puntato su “In My Defence”. Mercury registrò la canzone negli studi di Abbey Road nell’ottobre del 1985. Al piano Mike Morgan, membro della band di Clark: quell’incontro creò un legame speciale tra Mercury e Morgan che si protrasse negli anni, portando anche alla collaborazione per la scrittura di “Barcelona”.

Clark ricorda i momenti di registrazione, affermando che sia lui che Mercury erano alla ricerca di qualcosa di differente. Nel gennaio del 1986 Clark e il cantante tornarono agli studi di Abbey Road per incidere “Time”.
Il video della canzone fu girato proprio nel Dominion Theatre di Londra, poco prima della rappresentazione del musical. Il videoclip in uscita è stato realizzato partendo da quelle riprese rimaste in archivio per troppo tempo.

Clark ha isolato la voce di Mercury prendendo minuziosamente in esame le 96 incisioni originali, mentre Morgan ha composto una nuova melodia al pianoforte. Il brano è un omaggio a uno dei più grandi personaggi del nostro tempo, prodotto e diretto da uno dei suoi amici più intimi. E’ proprio vero che la musica non muore mai.

Share

Classe 1997. Studentessa alla facoltà di lettere moderne e contemporanee di Torino. Sono una vera appassionata di musica, soprattutto anni '60, '70 & '80. Suono la chitarra dall'età di sette anni. Mi piacciono anche la pittura, la letteratura, la poesia… Aspirante giornalista e scrittrice. Per me la musica è l'elemento indispensabile per la sopravvivenza dell'uomo. "Senza musica la vita sarebbe un errore" Friedrich Nietzsche. (giuliacantu97@gmail.com)