28 January, 2021, 08:14

Freddie Mercury, Mary Austin: “solo io e lui sappiamo dove sono sepolte le sue ceneri”

Nella sua lunga e prolifica carriera, Freddie Mercury -storico frontman e leader dei Queen– è riuscito a fidarsi veramente di pochissime persone e, una di queste, è stata naturalmente Mary Austin. Il rapporto di amicizia e amore tra il cantautore britannico di origine parse -al secolo Farrokh Bulsara- e la Austin è stato forse uno dei più belli e sinceri del rock e della musica in generale. Si parla di amicizia ed amore perchè -come ben sapete- prima di diventare grandi amici, Freddie Mercury e Mary Austin sono stati prima di tutto una coppia. Dal 1970 al 1976, infatti, i due hanno avuto una relazione: questo fino a quando il frontman dei Queen non ha confessato la sua omosessualità.

Il rapporto tra il frontman dei Queen e la Austin

Nei primi anni ottanta Freddie Mercury continuò ad avere parecchi partner donna, fino a quando non cominciò una relazione con il parrucchiere Jim Hutton nel 1985. Nonostante tutto, però, continuò ad essere grande amico di Mary e, poco prima che volasse in cielo, decise di lasciarle quasi metà dei suoi averi. Il vocalist dei Queen, infatti, lasciò alla donna la Garden Lodge in Logan Place a Londra, parte dei diritti delle sue canzoni e crediti per qualsiasi produzione futura sui Queen. Grazie ai diritti della pellicola ‘Bohemian Rhapsody‘, infatti, la Austin si è aggiudicata una cifra intorno ai 40 milioni di sterline.

Freddie Mercury, però, ha lasciato a Mary Austin qualcosa di ancora più prezioso. Quando al frontman dei Queen fu diagnosticato l’AIDS nel 1987, inizialmente per lui fu dura parlarne e quando finalmente accettò il suo amaro destino, la prima cosa che fece fu rivolgersi a Mary Austin. Nel 1990 la star del rock si rivolse alla Austin e, dopo averle parlato della sua malattia, le affidò un compito molto importante: prendersi cura della sua eredità e proteggere i suoi ultimi resti.

Freddie Mercury, Mary Austin: “solo io e lui sappiamo dove sono sepolte le sue ceneri”

La Austin descrisse così il momento in cui Freddie le chiese di portare a termine questo importantissimo compito: “Una domenica, dopo pranzo, Freddie Mercury mi disse: “so esattamente dove voglio che mi metti”. Lo sapremo solo noi, non voglio che qualcuno mi dissotterri: voglio riposare in pace per sempre.”

“Si insomma, non voleva che qualcuno cercasse di tirarlo fuori di lì -continua la Austin- come magari era successo in passato con altre star del rock. I fan a volte possono essere terribilmente ossessivi. Voleva che rimanesse un segreto e tale resterà.”

Mary Austin ha successivamente spiegato di aver tenuto l’urna con le ceneri nella camera da letto di Freddie al Garden Lodge e, soprattutto, ha ammesso di non essere entrata in quella camera per almeno due anni. Quando alla fine ha deciso che era giunta l’ora di seppellirlo, la donna ha invitato anche i genitori di Freddie per le preghiere finali.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)