1 March, 2021, 03:45

Freddie Mercury, perché il leader dei Queen scelse questo nome d’arte?

Freddie Mercury è, senza ombra di dubbio, uno dei più grandi frontman nella storia del Rock. Attraverso il suo carisma smisurato ed il suo timbro vocale unico, il leggendario leader dei Queen ha scritto alcune tra le pagine più prestigiose nell’immensa storia del Rock. Nel corso degli anni, Mercury ha portato la sua band sul tetto del mondo e, ad oggi, continua ad essere una delle figure più ammirate dagli appassionati di tutte le età. Il suo, è uno dei nomi più evocativi nella storia della musica contemporanea. Un nome d’arte di grande impatto, con cui il cantante si è consacrato all’eterno. Ma qual è la storia del nome di Freddie Mercury? Lo scopriremo in quest’articolo.

La storia del nome di Freddie Mercury

Freddie Mercury è stato e, ancora oggi, viene ricordato come una vera e propria icona culturale. Dato il suo status leggendario, pare chiaro che fan e semplici curiosi, negli anni, siano stati spinti dalle sue eroiche gesta a scoprire i particolari che si celano dietro le sue origini e, ovviamente, la nascita del suo straordinario nome d’arte. Nato Farrokh Bulsara, il 5 settembre del 1946, a Zanzibar, il giovane si trasferì con la sua famiglia in Gran Bretagna sin dalla tenera età.

I compagni di scuola cominciarono, quasi da subito, a chiamarlo “Freddie” e, in seguito, la sua famiglia assunse, a sua volta, questa tendenza. Nel corso degli anni, il giovane Freddie ha scoperto la sua spiccatissima passione per la musica e per la scrittura di canzoni. Farrokh visse l’adolescenza nei ferventi anni della nascita del Rock, rimanendone irrimediabilmente travolto. Fu così che il non ancora leader dei Queen avviò il suo percorso in musica, con il nome d’arte con cui sarebbe passato alla storia, “Freddie Mercury”.

La seconda parte del suo alias, “Mercury” era un riferimento a Mercurio, messaggero degli dei nella mitologia greca e protettore della parola. Il collegamento tra Ermes e Freddie, del resto, era abbastanza evidente, essendo il giovane, un aspirante cantautore. Infine, Mercurio era una figura mitologica particolarmente di rilievo anche nella cultura Parsi, in cui godeva di una considerazione molto forte; venendo definito il messaggero della verità e dell’amore. Inoltre, essendo il pianeta più vicino al Sole, Mercurio è oggetto di una fortissima venerazione. Nessun nome sarebbe stato più efficace per definire la figura prorompente del leggendario Freddie Mercury che, di li a poco, sarebbe diventato il leader di una delle più grandi Rock band che abbiano mai solcato il suolo di questo pianeta.

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)