gtag('config', 'UA-102787715-1');

Freddie Mercury rivelò lo speciale ruolo di John Deacon nei Queen

John Deacon è stato – ed è ancora – la figura più enigmatica e misteriosa dei Queen. Per quanto la critica e l’attenzione del pubblico si siano concentrati su Freddie Mercury, Deacon rivestì un ruolo molto importante all’interno della formazione. La sua immagine finì nell’ombra dopo che – a seguito della morte del leader dei Queen – decise di abbandonare definitivamente le scene. A differenza dei suoi colleghi Brian May e Roger Taylor – che hanno volentieri continuato a fare musica – Deacon è sempre stato restio a comparire sotto i riflettori. Ma da lì, gestiva molte cose con e per conto dei Queen. Fu lo stesso Freddie Mercury a rivelare il suo ruolo speciale.

I Queen oggi

Freddie Mercury scompare tragicamente il 24 Novembre del 1991. L‘AIDS – malattia terribile della quale riceve la diagnosi anni prima – aggrava la polmonite che lo aveva colpito all’epoca. Il cantante dei Queen se ne va nel cordoglio e nello sconforto di chiunque lo conoscesse – in particolare i suoi compagni di band. Per molto tempo Brian May, Roger Taylor e John Deacon non sanno cosa fare della propria vita e della propria carriera. E’ John ad avere le idee più chiare di tutti. Il motivo fondamentale per cui suonava con i Queen era Freddie Mercury. Il suo grande amico, un mentore che lo tutelava dalla pressione del mondo dello spettacolo.

Dopo la morte di Mercury, John Deacon abbandona le scene. Se ne va in punta di piedi, smette di collaborare ai progetti dei restanti Queen ma dà loro la sua benedizione per il futuro. Dal canto loro May e Taylor – dopo aver conosciuto il talento di American Idol, Adam Lambert – decidono di ributtarsi nella mischia. Nascono i Queen + Adam Lambert, una formazione non sostitutiva ma celebrativa del grande talento e dei grandi successi di Freddie Mercury.

Freddie Mercury parla di John Deacon

Sebbene John Deacon sia sempre stato il membro dei Queen più enigmatico, fu Mercury stesso a rivelare il grandissimo ruolo che aveva all’interno della formazione. Soprattutto quando la band arrivò vicina al fallimento. Oltre al fatto che tutti e quattro i membri scrivessero e componessero canzoni, Deacon aveva infatti una funzione vitale per il gruppo. Mercury disse che se “Dio li avesse abbandonati” si sarebbero sempre rivolti a John Deacon. In cosa consisteva il suo ruolo?

Nel 1972 i Queen firmano il loro primo contratto con una major, la Trident Management. Nonostante la band britannica abbia già all’attivo moltissimi brani di successi e dischi iconici, non guadagna praticamente nulla a causa di un accordo molto svantaggioso. La goccia che fa traboccare il vaso arriva nel 1975 quando lo stesso John – dopo aver chiesto un anticipo per comprare casa – si vede rifiutare la richiesta. A quel punto tutti i Queen decidono di strappare il contratto con la Trident. Da quel momento John Deacon diventa il principale amministratore finanziario di Freddie Mercury e soci. “[…] Teneva d’occhio tutti i nostri affari. Sapeva tutto quello che sarebbe dovuto o non sarebbe dovuto succedere” disse Mercury.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.