Gene Simmons: “non è solo il rock n roll ad essere morto”

L’icona dei Kiss, Gene Simmons, ha di recente affermato che non è solo il rock ad essere morto al giorno d’oggi ma anche la musica in generale a causa dell’industria discografica.

Questo non è il periodo musicale migliore per i musicisti

Gene Simmons infatti ha dichiarato che questo periodo musicale ovviamente non può essere paragonato agli anni ’60, ’70, ’80 e 90 perché non c’è più quella miriade di canzoni e soprattutto artisti di altissimo livello, tutti insieme nello stesso periodo, che hanno di fatto cambiato il mondo. Prima si avevano i Beatles insieme agli Zeppelin e a Hendrix o James Brown nello stesso periodo degli i Kinks.

Ha sottolineato che in quegli anni ogni settimana potevano esserci 20 nuove hit diverse e ognuna di queste faceva venire la pelle d’oca.

”Ogni settimana, sembravano esserci altre 20 nuove canzoni che ti hanno segnato a vita. – Ha detto Gene Simmons – Riesci a immaginare di ascoltare “Waterloo Sunset” per la prima volta? Oppure “Twist and Shout”? O “Tutti Frutti”?”

Di chi è la colpa di questo decadimento musicale?

Il bassista dei Kiss inoltre ha sottolineato che gli artisti validi al giorno d’oggi non mancano ma una grande fetta della colpa del ”decadimento artistico e musicale” dei nostri giorni ce l’hanno le industrie discografiche che impediscono agli artisti di esprimersi liberamente dettando loro le regole di come deve essere la musica.

Vengono usati come burattini e spellati vivi con il fine unico di guadagnarci sopra fino all’ultimo centesimo e pronti a buttarli via una volta finito il successo e la fama

“In questi giorni abbiamo il talento – [Lady] Gaga, Bruno Mars, Adele, tutti i grandi artisti – ma sono ammanettati dall’industria, l’industria stabilisce le regole e dice che il rap deve suonare così: il Soul deve suonare così, EDM deve suonare così ecc.. – continua Gene Simmons –  Fottutamente patetico! Non voglio sembrare uno di quei miserabili ragazzi che dice: “Amico, era tutto meglio allora”. Ma quando si parla di musica … merda, era molto meglio prima!”

Share

Matteo Natalìa, 19 anni, mi divido principalmente tra la passione per la musica, in particolare suonare la batteria e scrivere. Esperto articolista di musica grunge e hippie. (matteo.natalia@libero.it)