gtag('config', 'UA-102787715-1');

Genesis, il significato del brano “Dancing with the Moonlit Knight”

Genesis sono un gruppo musicale prettamente rock della scena britannica. Hanno una carriera costellata da tanti e molti successi che hanno incantate intere generazioni. Sono approdati nel mondo della musica negli ultimi anni degli anni Sessanta e dopo alcuni periodi di stacco segnano un’attività abbastanza recente. Insomma, da circa cinquant’anni ci dilettano con la loro musica. La loro prima parte di produzione su quasi frenetica: veniva pubblicato infatti quasi un album all’anno in media. Qui nascono parte dei loro maggiori successi. Nel 1973 viene pubblicato l’album Selling England by the Pound da cui la prima traccia “Dancing with the Moonlit Knight”, qui il suo significato.

L’album e la traccia

“Dancing with the Moonlit Knight” è la traccia di apertura dell’album Selling England by the Pound, pubblicato nel 1973. Prima di quest’album la critica aveva attaccato negativamente i Genesis, paragonandoli ad una serie di altri gruppi rock di quei tempi, quasi tutti di stampo progressivo. L’uscita di Selling England by the Pound è stato un riscatto per il gruppo, che è riuscito a posizionarsi bene in quasi tutte le classifiche. L’album inoltre riesce a toccare diversi temi e lo fa con componimenti tutti diversi fra di loro. Si passa dal sesso, al denaro fino a canzoni costruite come fossero un elenco di offerte speciali. In poche parole il gruppo si sbizzarrisce e lo fa sia dal punto di vista del contenuto che nella forma.

Il significato di “Dancing with the Moonlit Knight”

La traccia è un crescendo verso una potente tonalità rock, pur cominciando con un canto a cappella. Il titolo dell’album inoltre, deriva proprio da questo brano che si propone di criticare e stigmatizzare la società inglese di quel tempo. Non è casuale infatti il riferimento alla vendita “alla libbra” dell’Inghilterra. Il significato di “Dancing with the Moonlit Knight” sta proprio nella tagliente critica che viene fatta all’Inghilterra e al tipo di società che la abita. Lo fanno anche tramite una serie di metafore o personalizzazioni come quella della “Regina del Forse” che può essere associata -molto probabilmente- alle offerte, alle possibilità ingannevoli che l’Inghilterra offre. La contrapposizione generazionale non si fa attendere. I padri fondatori che sono morti sono molto diversi dalla generazione attuale. Se da un lato i vecchi uomini dicono che è importante vestirsi bene, dall’altro i giovani uomini dicono che quel che conta è mangiare bene. Per il gruppo forse questo è stato un modo per mettere alla luce i difetti della cara terra e soprattutto di chi la abita. Convogliano nel testo anche riflessioni sull’illusorietà della fortuna -tramite una vecchia donna giocatrice- e apparati tipicamente mitologici, firma di Peter Gabriel.

Share

Maria Geraci, 1999. Laureata in lettere moderne e studentessa magistrale di letteratura, filologia e linguistica italiana. Appassionata di rock, grunge e cantautorato. Ferrata nella stesura di articoli e aspirante scrittrice. (mariageraci9@icloud.com)