gtag('config', 'UA-102787715-1');

Genesis, la storia di “The Battle of Epping Forest”

Genesis hanno dato un grande contributo al panorama musicale, sia con i loro testi che con le loro composizioni. Un gruppo che può essere considerato poliedrico e ammaliante, che con grande fare si è distinto durante gli anni Settanta e oltre. Una delle loro canzoni “The Battle of Epping Forest” contenuta nell’album Selling England by the Pound, racconta di un regolamento di conti fra bande rivali, mentre il testo – per via della sua estensione – è considerato un po’ troppo prolisso. Da dove viene però la strana idea di Peter Gabriel? Qui “The Battle of Epping Forest” dei Genesis

Peter Gabriel e la notizia sul Times

Durante i primi degli anni Settanta, Peter Gabriel era intento a leggere una notizia sul Times. Questa notizia lo colpì così tanto che decise di scriverci su una canzone, ma dopo essersi distratto perse il ritaglio, per cui procedette per fantasia, inventandosi alcuni particolari. Si dice che Gabriel avesse l’abitudine di conservare dei ritagli di eventi o notizie che lo interessassero e rientra in questo caso anche la battaglia di Epping Forest. Si tratta quindi di una canzone e di un testo che porterebbero un briciolo di verità con sé, se non fosse poi per le modifiche che apporterà lo stesso scrittore. Egli ha deciso di “ambientare” tutta la sua storia attorno alle dispute e alle lotte che ci sono state tra due bande rivali di Londra, per il controllo di una zona in particolare.

Il testo di “The Battle of Epping Forest” dei Genesis è troppo lungo?

Il testo purtroppo fu il fiore all’occhiello delle critiche. Oggettivamente si tratta di un testo molto ampio per essere il testo di una canzone. D’altronde però i Genesis sono conosciuti anche per questo, per avere la capacità di portare avanti dei progetti molto singolari. Ma cosa ne pensano gli stessi compagni di Peter Gabriel? Pur non negando la bella idea di fondo e soprattutto le buone idee musicali che capeggiano il brano, non sono molto d’accordo con la sua prolissità e anche con l’arrangiamento musicale. E’ giudicato “troppo pesante”. Veste infatti molto di più le caratteristiche di un racconto. Vengono presentate le bande e sono raccontati anche le minuzie. L’attenzione per i piccoli dettagli è molto alta: dalle persone alle cose. A differenza di quanto si possa immaginare è un testo molto “colorato” e dinamico. I personaggi sono molto spesso resi comici e addirittura si procede anche per doppi sensi. Per ospitare dunque, una lunghezza così consistente, anche la durata del brano è abbastanza ampia, sfiorando i dodici minuti. Che l’idea di Peter Gabriel possa essere apprezzata o meno, “The Battle of Epping Forest” potrebbe avere una nicchia fra i lavori più particolari dei Genesis, almeno per contenuto e per il modo in cui viene trattato. 

Share

Maria Geraci, 1999. Laureata in lettere moderne e studentessa magistrale di letteratura, filologia e linguistica italiana. Appassionata di rock, grunge e cantautorato. Ferrata nella stesura di articoli e aspirante scrittrice. (mariageraci9@icloud.com)