gtag('config', 'UA-102787715-1');

Grave perdita per i Black Sabbath e gli Iron Maiden, è morto…

Il leggendario produttore degli Iron Maiden e dei Black Sabbath Martin Birch è morto all’età di 71 anni. Si tratta di una grave perdita per i Black Sabbath e gli Iron Maiden dal momento che il produttore fu uno degli artefici creativi del sound caratteristico di entrambe le band. Tra le altre cose Martin Birch era noto per aver prodotto nove album e dischi degli Iron Maiden e dei Black Sabbath, ma non solo. Il suo nome è anche legato ad altri artisti meritevoli di nota, grandi band del calibro, tanto per fare un esempio, degli Whitesnake e dei Deep Purple, tra l’altro freschi di uscita del nuovo album.

Il cordoglio del cantante dei Whitesnake David Coverdale

La notizia è stata confermata dal cantante dei Whitesnake David Coverdale. Quest’ultimo ha scritto su Twitter davvero rammaricato dicendo: “È con il cuore molto pesante che ho appena scoperto che il mio carissimo amico e produttore Martin Birch è morto. Martin è stato una parte importante della mia vita … mi ha aiutato dalla prima volta che ci siamo incontrati fino a Slide It In. I miei pensieri e le mie preghiere vanno alla sua famiglia, ai suoi amici e ai suoi fan.” Il suo impegno come produttore aveva contribuito anche alla crescita e consolidamento di artisti come i Rainbow e i già detto Deep Purple.

Una leggenda tra Iron Maiden e Black Sabbath

Il Nostro Martin Birch era nato nel 1948 e come suddetto era noto per i suoi lunghi periodi dietro gli studi produzione. Ha prodotto davvero un grande numero di band leggendarie e ha forgiato il suo nome nella produzione dei primi sei album dei Whitesnake. Il leggendario produttore ha pensato anche a quasi tutti gli album degli Iron Maiden da “Killers” del 1981 a “Fear of the Dark” del 1992, che hanno segnato il loro picco artistico più alto. Ma Martin Birch non si è fermato qui. Egli ha prodotto “Heaven and Hell” dei Black Sabbath e aveva visto Ronnie James Dio sostituire Ozzy Osbourne alla voce.

Il cordoglio di…

Nel rendergli omaggio, Geezer Butler dei Black Sabbath ha scritto su Twitter: “È davvero triste sentire della morte di Martin Birch. È stato un produttore brillante. Ho avuto il piacere di lavorare con lui sugli album dei Black Sabbath #HeavenandHell e #MobRules. Condoglianze a Vera e alla famiglia. #RIPMartin”. Birch ha anche lavorato con la band Fleetwood Mac, in particolar modo dietro il tavolo musicale. Ha infatti prodotto cinque dei loro primi album, da “Then Play On” del 1969 a “Mystery To Me” del 1973. Di certo è una grave perdita per i Black Sabbath e per il mondo della musica.

Simpatico e…

Descrivendo le sue stesse capacità, Birch aveva detto molto tempo fa: “Non mi considero un super tecnico, quello che faccio è per me piuttosto semplice. Il fatto di essere abituato alle band con cui ho lavorato mi aiuta a sapere immediatamente cosa vogliono, o anche quello che possono ottenere, anche se non se ne rendono conto chiaramente. O forse le band si fidano di me per lunghi periodi di tempo solo perché mi trovano un personaggio particolarmente simpatico!”. La causa di morte deve ancora essere annunciata ma si presume che sia per cause naturali.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.