gtag('config', 'UA-102787715-1');

Green Day, ascolta la versione solo voce di Wake Me Up When September Ends (VIDEO)

Nel mese di giugno del 2005, i Green Day hanno pubblicato il quarto singolo estratto dal loro album di successo American Idiot. Stiamo parlando della struggente canzone Wake Me Up When September Ends, considerata da numerosi fan come una delle perle assolute del gruppo pop punk originario di Berkeley. Su YouTube, è disponibile una versione nella quale si sente solo la voce del frontman Billie Joe Armstrong, in grado di rendere il brano ancora più toccante. Ecco cosa bisogna sapere riguardo ad un successo così rilevante.

American Idiot, il settimo album in studio dei Green Day

Come già accennato in precedenza, il brano in questione è stato tratto dall’album American Idiot, il settimo in studio dei Green Day. Il disco è stato pubblicato nel 2004 per opera dell’etichetta Reprise Records e ha conquistato, nel 2005, un Grammy Award come miglior album rock. Un riconoscimento di assoluto rilievo per un lavoro discografico curato nei minimi particolari, prima vera opera rock del gruppo statunitense e concept album. Tra i grandi successi dell’album citato, possiamo menzionare la title track, Boulevard of Broken Dreams, Holiday e, per l’appunto, Wake Me Up When September Ends.

Il pubblico e la critica hanno notevolmente apprezzato questa opera, rivolta al tipico idiota americano dallo stile di vita stereotipato, condizionato dai mass media e dalle loro imposizioni. In un simile contesto, nel quale i valori rischiano seriamente di perdersi, un ragazzo ribelle si sente sempre più solo e arrabbiato con il mondo intero. Decide così di fuggire di casa, ma va in crisi a causa di droga e alcol e medita di suicidarsi. Alla fine, torna sulla retta via grazie all’amore per una ragazza, come succede nel singolo Jesus of Suburbia.

Il significato autentico di Wake Me Up When September Ends

Torniamo ora a parlare di Wake Me Up When September Ends: qual è il suo significato vero e proprio? Al di là del titolo e della quasi rassegnazione del pezzo, molto dipende da una componente autobiografica. Infatti, il cantante dei Green DayBillie Joe Armstrong, ha scelto di dedicare questa canzone al suo amato papà. Quest’ultimo è morto nel 1982 in seguito ad un cancro, quando lui aveva solo dieci anni. In quella tragica occasione, la mamma del cantante pronunciò la frase che ha dato il titolo al brano.

“Il mese di settembre è sempre rimasto con me, è qualcosa che non riesco a comprendere fino in fondo. È strano quando una cosa accade quando sei così giovane, è come se la vita ripartisse da zero, o qualcosa di simile”, così parlò Armstrong riguardo al testo da lui scritto. Ad ogni modo, si tratta di una canzone molto triste, che aiuta il buon Billie a ricordare ogni giorno suo padre: “Lo penso ogni giorno. Non ho voluto scrivere su di lui per diversi anni, ma una svolta del genere mi fa stare bene. È come se lo avessi onorato, in qualche modo”.

Di seguito, ecco la versione di Wake Me Up When September Ends solo con la voce di Billie Joe Armstrong:

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)