gtag('config', 'UA-102787715-1');

Green Day: Billie Joe Armstrong ha scelto qual è la canzone migliore di sempre della band

Come siamo abituati a sottolineare in più occasioni, Billie Joe Armstrong dei Green Day risulta essere piuttosto eccentrico all’interno delle sue interviste e dichiarazioni. Per questo motivo, molte delle sue parole sono degne di essere sottolineate, per quanto possano essere travisate nella trasposizione giornalistica o attraverso la condivisione social. In una delle sue ultime interviste, il leader dei Green Day ha avuto modo di parlare di qual è la canzone della band che maggiormente preferisce, che risulta essere la migliore di sempre all’interno della discografia della band statunitense. Il tutto, naturalmente, attraverso una dose di sana follia che permea attraverso le sue parole e che l’ha portato a parlare di quanto odi, In fin dei conti, le canzoni che durano più di 3 minuti, per un difetto estetico che non riesce a sopportare nell’ascolto delle stesse. Ecco quali sono state le parole spese in merito da Billie Joe Armstrong, e che vogliamo considerare all’interno del nostro articolo.

La canzone dei Green Day che per Billie Joe Armstrong è la migliore di sempre

La canzone che Billie Joe Armstrong ha indicato come la migliore di sempre che sia stata pubblicata dai Green Day è Forever Now, tratta da Revolution Radio, album ha pubblicato il 7 ottobre del 2016. Nessuno poteva aspettarsi una scelta di questo tipo, dal momento che sono in molti a considerare la parabola dei Green Day discendente negli ultimi anni, con alcuni prodotti di grandissimo livello che sono stati pubblicati a cavallo tra gli anni 90 e l’inizio degli anni 2000. Oppure, la scelta, come al solito fuori dalle righe, di Billie Joe Armstrong, fa pensare circa la considerazione che ha di sè il membro di una band o di una formazione artistica.

La scelta della canzone è avvenuta nell’ambito di un’intervista nella quale lo statunitense ha parlato delle canzoni che durano più di 3 minuti, e che non riesce a sopportare In virtù della loro eccessiva lunghezza che, automaticamente, le rende spiacevoli al suo ascolto. A questo punto, dunque, con uno scambio di battute anche piuttosto efficace, gli è stato chiesto che cosa ne pensasse di Forever Now, che invece dura 6 minuti. A quanto pare, la canzone dei Green Day rappresenta l’eccezione che conferma la regola, a proposito di un Billie Joe Armstrong che sembra ormai essere divenuto piuttosto selettivo nel suo tipo di ascolto. Ecco quali sono state le sue dichiarazioni in merito: “Ho davvero deciso che non mi piacciono le canzoni lunghe! Sono come un sedicenne con ADHD, perché se ascolto la musica di altre persone su iTunes o altro, guardo sempre quanto è lunga la canzone e se è più di tre minuti dico ‘Urgh, skip. Non voglio ascoltare quella merda!’ Chi ha tempo per questo?!”

 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.