gtag('config', 'UA-102787715-1');

Green Day: quella volta che Billie Joe Armstrong telefonò ad una fan e lei…

E se un giorno – rispondendo al telefono come di consueto – sentiste la voce del vostro artista preferito all’altro capo del filo, cosa fareste? Una domanda alla quale non è sicuramente facile rispondere. Bisognerebbe provarlo sulla propria pelle. E’ quello che è successo ad una ragazza americana che – nel 1996 – ricevette una chiamata dal cantante dei Green Day, Billie Joe Armstrong. Quello che successe dopo è davvero curioso.

Il successo dei Green Day

Negli anni ’90 i Green Day imperversano ovunque. Assieme agli Offspring e ai Rancid sono accreditati come la band che è riuscita a far tornare il punk mainstream. All’epoca è impossibile non sentire le loro canzoni passare alla radio. Il successo e la notorietà musicale arrivano nel 1994 con la pubblicazione dell’album di debutto Dookie – sinonimo di shit. Grazie a MTV, i brani dei Green Day risuonano ovunque: Longview, Basket Case e When I Come Around. Sebbene inizialmente la formazione di Billie Joe Armstrong avesse faticato a trovare spazio – la loro musica era ritenuta troppo pop nell’ambiente underground – proprio queste nuove sonorità gli permettono di far diventare il punk mainstream.

I Green Day oggi

Dopo Revolution Radio – uscito nel 2016 – i Green Day sono tornati sotto le luci della ribalta con un nuovo album e un nuovo tour. Il singolo – Father of All – anticipa un disco molto particolare dove Billie Joe Armstrong ha voluto far confluire contaminazioni e suggestioni del suo recente passato soul. “Ho sempre amato la musica britannica anni ’60 – ha detto il cantante a Rolling Stonee in questo momento sono voluto risalire alla sua fonte per capire se avrei potuto inserire un pò di soul nella nostra musica, attraverso il filtro Green Day”. Da questo tentativo – arduo e complicato – di commistione è venuta fuori la title track del nuovo album, in uscita il prossimo 7 Febbraio 2020. Sebbene il mondo punk continuerà ad essere presenta nella musica dei Green Day, i riferimenti alla politica sono stati completamente eliminati – a differenza di American Idiot, del 2004, in cui la band si schierò apertamente contro la presidenza di George W. Bush.

Nuovo tour

Il nuovo disco dei Green Day – in uscita il prossimo 7 Febbraio 2020 – verrà seguito dall’Hella Mega Tour – una serie epica di concerti che porterà Billie Joe Armstrong e soci in tutto il mondo. “Suonare negli stadi non è un granché – ha detto a proposito il cantante – ma volevamo realizzare il più grande tour rock dell’anno”. La band statunitense approderà anche in Italia per due date. La prima il 10 Giugno 2020 al Milano Summer Festival. E la seconda l’11 Giugno – serata che vedrà i Green Day come headliner del Firenze Rocks.

Il video per una fan

In questi giorni è stato diffuso in rete un video che vede il cantante dei Green DayBillie Joe Armstrong – rispondere alla lettera di una fan. La clip risale al 1996 ed è stata condivisa dal marito della donna – all’epoca solo 15enne. “Nel 1996 Billie Joe Armstrong ha trovato il tempo per chiamare mia moglie – ha raccontato l’uomo online – lei gli mandava spesso delle lettere. Un giorno lui l’ha chiamata per ringraziarla. Essendo una ragazzina, in una piccola città, non poteva credere che fosse vero e gli ha attaccato in faccia. Fun Fact: anche la moglie di Billie Joe provò a chiamare la ragazza, subito dopo, ma ricevette lo stesso trattamento. Di tutta risposta il cantante dei Green Day – due settimane dopo il fatto – inviò a casa della giovane un video in cui la ringraziava personalmente delle lettere ricevute e gliene mandava una di risposta.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.