gtag('config', 'UA-102787715-1');

Guns N’ Roses: cosa successe a Vancouver nel 2002?

Nel 2002, i fan dei Guns N’ Roses avevano sopportato quasi un decennio di delusioni. Il relativo fallimento dell’album di cover del 1993 “The Spaghetti Incident?” aumentarono le tensioni all’interno della band e verso la metà del decennio la formazione implose. Il frontman Axl Rose smise di scrivere canzoni a causa delle critiche, ha detto, e ha smesso di esibirsi dal vivo nel 1994. Quando si ripresentarono gennaio 2001, erano passati otto anni dall’ultimo spettacolo dei Guns N’ Roses, e le voci di una data di uscita per l’album in studio “Chinese Democracy” circolavano già da almeno tre anni. In non sarebbe arrivato fino al 2008.

Guns N’ Roses: la data di Vancouver

Le cose sembravano finalmente sulla via del miglioramento quando venne confermato un tour in Nord America. Questo avrebbe dovuto iniziare a Vancouver il 7 novembre 2002. Era altamente improbabile all’epoca che qualcuno avesse anche potuto lontanamente immaginare ciò che sarebbe successo. Infatti, entro le 20:00 del giorno dello spettacolo, 90 minuti prima che la band suonasse, è stato riferito che Rose era ancora in volo dopo che il suo aereo era partito in ritardo da Los Angeles. La direzione dell’arena General Motors Place ha deciso di annullare lo spettacolo prima ancora che le porte si aprissero. Ciò ha fatto arriavre migliaia di fan, che avevano pagato $ 80 per i loro biglietti, sopportato anni di disillusione e vissuto il dubbio sulla nuova formazione, al limite.

“Arrivò la polizia e le cose divennero davvero brutte”

Il giornalista e scrittore Kurt Loder era con la band e ha visto gli eventi in prima persona. “Gruppi di ragazzini fuori di testa si sono presentati ai cancelli di GM Place, sotto l’effetto, in alcuni casi, di superalcolici e marijuana”, ha detto su MTV. “Hanno superato le barriere di sicurezza all’esterno e le hanno usate a mo’ di ariete per distruggere le porte d’ingresso in vetro. Hanno lanciato bottiglie e sassi. Dopo circa 20 minuti di tutto questo, una falange di poliziotti è entrata con i cani da combattimento e le cose sono diventate davvero brutte.”.

Le azioni della polizia

“Brandendo i manganelli antisommossa, i poliziotti hanno colpito gambe, braccia, teste, qualunque estremità disponibile si presentasse. Si sono uniti per prendere a pugni le persone anche dopo essere cadute a terra. Un giovane è stato colpito in faccia e ha perso i denti e si è allontanato stordito, tenendoli tra le mani, con il sangue che gli colava dalla bocca “, ha testimoniato il giornalista. Una portavoce della polizia disse a una troupe televisiva locale che la loro risposta è stata un “uso corretto della forza”.

Guns N’ Roses: tutt’altro che una resurrezione

Nel frattempo, gli altri membri dei Guns N ’Roses erano nel backstage, ignari della rivolta fuori dal locale e preoccupati che Rose sarebbe rimasta ”deluso” quando avrebbe scoperto che lo spettacolo era saltato. “La data canadese avrebbe dovuto segnare la resurrezione trionfante di un grande gruppo rock”, ha osservato Loder. “Non doveva andare così”. Il dipartimento di polizia di Vancouver è stato successivamente citato in giudizio da Robert Parent, un fan di 41 anni che ha perso sei denti durante la rivolta, e da Detlef Schroeder, 52 anni, che è stato aggredito mentre lasciava il locale con sua figlia. Tuttavia, il tribunale ha deciso di non presentare accuse penali contro alcun ufficiale.

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com