gtag('config', 'UA-102787715-1');

Guns N’ Roses: ecco che cosa pensò Slash del film sui Motley Crue

The Dirt, il biopic realizzato per omaggiare la carriera dei Motley Crue, ha rappresentato un grandissimo successo sia per la piattaforma di streaming Netflix, sia per il mercato discografico, caratterizzato dai diversi artisti che hanno avuto modo di interfacciarsi a questo film stesso. In primo luogo sono stati i fan della formazione in questione a gradire particolarmente il film, mai troppo romanzato su alcuni aspetti, piuttosto spinto ed esemplificativo in altri, tanto che la narrazione della band, fatte salve alcune rappresentazioni per motivi cinematografici, è stata piuttosto fedele. Ad apprezzare il film non sono stati, però, soltanto i fan dei Motley Crue, ma tanti altri artisti che hanno rivisto in quell’omaggio un’ottima rappresentazione che merita di essere osservata nel dettaglio. Tra questi c’è anche Slash, che ha apprezzato particolarmente il film The Dirt, parlandone all’interno di una sua intervista e spiegando quali sarebbero le sue sensazioni nel vedere un prodotto simile realizzato per i Guns n’ Roses. Ecco quali sono state le dichiarazioni di Slash rilasciate qualche giorno dopo l’uscita del film il 22 marzo del 2018.

Le dichiarazioni di Slash su The Dirt

Nel parlare di The Dirt, le dichiarazioni di Slash sono state incredibilmente lodevoli, sia per la scelta relativa alla realizzazione di un prodotto simile, sia per la straordinaria interpretazione degli attori scelti. Nello specifico, queste sono state le sue dichiarazioni: “Ho visto il film The Dirt dei Mötley Crüe qualche giorno fa: penso sia davvero un grande film. Mi ha davvero riportato indietro nel tempo, ai primi anni ’80 e poi ai primi successi della loro carriera, perché io ricordo tutto ciò che è successo in quel periodo. E poi vederlo mi ha permesso di scoprire dei dettagli della loro storia che non conoscevo. Insomma, penso che questo film sia venuto davvero bene”.

E ancora: “Penso sia davvero raro che degli attori riescano a interpretare bene dei musicisti, soprattutto dal vivo: non penso sia possibile tradurre il rock n’ roll in un film. Non si può riuscire a rendere davvero la cruda realtà in cui si esprime”.

Le parole di Slash su un biopic sui Guns N’ Roses

Per quanto abbia apprezzato il prodotto in questione, Slash non gradirebbe osservare un film biografico sulla carriera dei Guns N’ Roses; il chitarrista si è espresso nei termini che seguono: “Non vorrei mai fare un biopic sui Guns: non riesco proprio a immaginare chi potrebbe interpretare i diversi componenti della band. Semplicemente non mi sembra possibile”. 

E infine: “Abbiamo davvero un’enorme quantità di video dei concerti degli anni ’90: intendo dire dei video girati 24/7 dal 1991 al 1994, perché documentavamo ogni singolo giorno dei Guns N’ Roses trascorso in tour. Si tratta di materiale che è rimasto in cassaforte per anni e mi piacerebbe che fosse tirato fuori, montato e poi pubblicato. Vedremo se succederà prima o poi”.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.