gtag('config', 'UA-102787715-1');

Slash: “Il mio assolo di chitarra preferito è di…”

Il chitarrista Saul Hudson è meglio conosciuto dai suoi fan e da tutto il mondo del rock con il nome di Slash. Slash come saprete ha fatto parte di quella band che ha parlato a una intera generazione, ovvero i Guns ‘N’ Roses. Quindi Slash è diventato uno dei chitarristi più famosi della sua epoca, a cavallo tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta, anche se la sua fama continua ancora oggi a essere alta. Il nostro ha detto che il suo assolo di chitarra preferito è di un genio.

Assolo di chitarra preferito

Il primo nome sulla lista è probabilmente uno dei più conosciuti, in virtù di un talento nel suonare la chitarra davvero unico. Stiamo parlando di Jeff Beck, un chitarrista che ha affrontato tantissimi generi senza fermarsi a un solo genere per tutta la sua carriera. Slash ha detto che c’è un assolo di Jeff Beck che secondo lui è uno dei migliori di sempre ed è uno dei suoi preferiti. Ha affermato: “‘C’è una canzone chiamata Come Dancing nel disco di Jeff Beck Wired. Voglio dire, ci sono così tanti assoli di chitarra fantastici, ma quello è il mio assolo di chitarra preferito, è stato fantastico, fottutamente fantastico”.

Rory Gallagher?

Ovviamente il Nostro Amato non poteva non includere il suo amico di capigliatura Brian May dei Queen ma non solo. Ha inserito nella sua lista personale anche Ted Nugent, Joe Perry degli Aerosmith, Billy Gibbons degli ZZ Top ma ha anche messo un nome insolito. Nella lista dei suoi chitarristi e musicisti preferiti Slash ha anche scelto probabilmente uno dei chitarristi più sottovalutati di tutti i tempi; Rory Gallagher. Rory Gallagher viene spesso definito il chitarrista preferito da Jimi Hendrix e giustamente viene amato dalla critica, forse meno dal pubblico. Slash ha detto riguardo Rory Gallagher: “Era il pioniere della chitarra elettrica. Anche altri prima di lui – come Clapton e Beck e tutto il resto – ma su Jimi è arrivato tutto l’insegnamento di Rory Gallagher, era decisamente l’uomo selvaggio primordiale”.

Hendrix?

Ma che ne pensa di Jimi Hendrix? Ha detto: “C’erano gli estremi di tutte le diverse sfumature che avevano tutti i diversi chitarristi prima di lui e che uscivano a frotte. Tutti dicevano in un certo modo che c’era unicamente Jimi e nessun altro. Jimi è ancora il migliore. È divertente perché si sente parlare così tanto di lui ma è stato fantastico. E il suo materiale resiste alla prova del tempo dopo tutti questi anni.” Ma non c’era solo Hendrix tra i suoi idoli. C’è anche Eric Clapton, icona dello strumento e probabilmente una delle maggiori ispirazioni di Slash quando era bambino.

Grande fan di Van Halen

E Keith Richards? C’è anche lui. Nei dischi preferiti dell’ex chitarrista dei Guns n’Roses ci sono vari album dei Rolling Stones. Ha detto: “Volevo mettere un disco molto amato da che è stato uno dei preferiti per tutta la mia vita. Andrei a scegliere Beggars Banquet o Let It Bleed dei Rolling Stones. In realtà, Sticky Fingers, Let It Bleed, Beggars Banquet, Exile on Main St. sono nel mio cuore. Tra gli altri sono un grande fan di Eddie come persona e come musicista”.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.