gtag('config', 'UA-102787715-1');

Guns N’ Roses, Slash: “Durante la quarantena ho scritto nuove canzoni per i Guns N’ Roses”

In una nuova intervista, Slash è tornato a parlare di Guns N’ Roses, e della produzione della formazione hard rock statunitense. Il chitarrista, nei mesi di quarantena, ha avuto modo di occuparsi molto della sua musica, e di produrre molto sia dal punto di vista contenutistico che dal punto di vista musicale; per questo motivo, ha parlato della possibilità di nuova musica da parte della band, ancora in un limbo che la separa dalla pubblicazione di un nuovo album in studio. Oltre tutto, Slash ha avuto modo anche di approfondire il suo rapporto con la quarantena e i mesi difficili che l’hanno interessato. 

Le dichiarazioni di Slash sul nuovo album in studio dei Guns N’ Roses

A proposito di ciò che abbiamo precedentemente citato, Slash ha avuto modo di parlare di come ha affrontato la quarantena e di quali sono le condizioni all’interno delle quali si ritrovano i Guns N’ Roses, specie nel più specifico ambito della registrazione del nuovo album in studio. Il chitarrista ha dichiarato: “Sono stato un tipo abbastanza casalingo, ma ho fatto avanti e indietro tra il mio studio in casa e il mio studio e ho fatto un sacco di scrittura e registrazione per conto mio. Ho suonato con Duff [McKagan, basso] e ho suonato con Axl [Rose, voce], e ho fatto cose del genere, quindi abbiamo fatto un po’ di lavoro in questo modo.”

E ancora: “Ma non ho fatto molto altro. Non ho fatto nessuna collaborazione con artisti strani e cose del genere – fondamentalmente mi sono concentrato solo sulla scrittura di nuova musica e sulla registrazione di demo e sulla registrazione di roba per chitarra per i Guns e cose del genere”.

Il tour annullato dei Guns N’ Roses

Slash ha avuto modo di parlare anche del tour dei Guns N’ Roses che, naturalmente, è stato annullato per gli effetti del Coronavirus. Il chitarrista dei Guns N’ Roses ha parlato di quale sia la grande frustrazione della band, per un annullamento di questo tipo: “È frustrante, perché saremmo in viaggio in questo momento. L’intero tour da marzo fino a settembre è ovviamente cancellato fino all’anno prossimo. E poi non sappiamo nemmeno con certezza cosa succederà l’anno prossimo. Quindi è stato frustrante. Avevo un gatto che era davvero malato, ed è stata una specie di benedizione che io fossi a casa per tutto il tempo in cui non stava bene. E ho dovuto abbatterlo, in realtà, qualche giorno fa.”

E ancora: “Ma sarebbe stato orribile se me ne fossi andata e Meegan [Hodges, fidanzata] fosse stata lasciata ad occuparsi di tutto da sola. Quindi c’è stata una specie di benedizione. Ed è stato bello stare con i bambini e stare un po’ in giro. Queste sono le piccole benedizioni. Quindi cerco di non lamentarmi, ma di occuparmene. La parte frustrante è stata stare a casa e non fare altro che lavori domestici per un paio di mesi”.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.