gtag('config', 'UA-102787715-1');

Guns N’ Roses, Slash: “Ecco cosa devono fare le giovani band per avere successo”

In tantissime occasioni abbiamo avuto modo di vedere come Slash sia protagonista di una serie di dibattiti e di dichiarazioni; il chitarrista dei Guns N’ Roses ha avuto modo di parlare, più nello specifico, di tutte le realtà contemporanee che tendono ad emergere all’interno del contesto artistico e musicale, e in una serie di occasioni ha espresso anche le sue considerazioni a riguardo. Più nello specifico, infatti, il chitarrista dei Guns N’ Roses ha avuto modo di parlare – all’interno di una nuova intervista alla radio australiana Bayrock FM – di quali sono i consigli più significativi che può dare alle band contemporanee, al fine di rendere lo stesse di successo.

Le dichiarazioni di Slash sulle band contemporanee

Il chitarrista dei Guns N’ Roses, che di recente ha smentito una serie di dichiarazioni che sono state realizzate dall’ex manager dei Nirvana, a proposito di un suo litigio avvenuto con Axl Rose a causa di Michael Jackson, si è raccontato ai microfoni della radio australiana Bayrock FM, a proposito di quelli che sono i consigli che potrebbe dare a diverse entità musicali, emergenti dal punto di vista prettamente artistico. Si tratta di nuove formazioni musicali, che si ritrovano in un contesto certamente poco semplice e che, per questo motivo, meritano di essere supportate nella loro iniziativa.

Il chitarrista ha dichiarato quanto segue: “E’ una cosa che mi viene chiesta spesso e coi giovani io cerco sempre di essere molto ottimista. E’ vero, è difficile come situazione quella dell’industria musicale attuale e si fa sempre più difficile, più passa il tempo, per come la vedo io. La cosa da fare è metterci impegno e perseverare, lavorare duro, crederci e fare ciò che ti piace fare. Non bisogna conformarsi a quello che fanno altri… a quello che ti viene detto di fare o di suonare o come suonare e via dicendo… qualunque sia lo standard che tira nel mondo della musica in quel momento. Nessun compromesso, fai quello che senti di voler fare. La cosa più importante nell’essere un musicista, è amare la musica, metterci il cuore e fare il possibile per trasmetterlo al pubblico. Un tempo c’erano dei percorsi ben stabiliti e collaudati che volendo potevi seguire. Ora invece c’è di tutto e devi più che altro essere intelligente nel fare qualcosa in un modo originale che altri ancora non hanno fatto. E’ un po’ una sorta di Far West ma ci sono delle piattaforme che un tempo, quando io iniziai, non c’erano e queste possono dare visibilità alla tua musica e farla conoscere a tutti. Ad ogni modo credo che le cose più importanti siano sempre la passione e la dedizione”.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.