gtag('config', 'UA-102787715-1');

Hotel California: una bambina suona gli Eagles e spopola sul web

Di tanto in tanto dal web emergono cover e arrangiamenti davvero particolari che, pian piano, si estendono a macchia d’olio. Quello che andremmo a trattare oggi però ha davvero dell’incredibile e, quindi, non vogliamo anticiparvi niente: vi diciamo solo che la protagonista di questa storia è una bambina di appena 6 anni alle prese con un incredibile cover di Hotel California degli iconici Eagles.

L’interpretazione di Hotel California di una giovanissima bambina cinese

Siamo sempre stati abituati ad ascoltare cover e arrangiamenti di ogni tipo e provenienti da qualsiasi parte del mondo. E, soprattutto in questo periodo di quarantena forza legata al Coronavirus, sono stati in tantissimi a cimentarsi, in un impeto di collettiva solidarietà, in esibizione improvvisate e libere interpretazioni dei grandi classici del rock. Vi abbiamo raccontato, ad esempio, dell’esibizione improvvisata di Enrico Monti, chitarrista del gruppo metal italiano degli Skulld, il quale in pieno lockdown si è esibito sul balcone di casa (in Emilia Romagna) eseguendo una bellissima cover del riff di “Raining Blood, grande classico degli Slayer. Oppure, ancora, vi abbiamo parlato di Johanne Astrid Poulse, giovane batterista vincitrice del programma televisivo Denmark’s Got Talent e della sua incredibile cover di Whole Lotta Love dei Led Zeppelin. Come vedete, quindi, negli anni ve ne abbiamo raccontate tantissime di storie legate a singolari cover ma, come dicevamo prima, quella di oggi ha veramente dell’incredibile.

Hotel California, il cavallo di battaglia degli Eagles

Questa talentuosa bambina pechinese di appena sei anni sta spopolando sul web grazie al suo innato talento e alla sua adorabile tenacia. In questa deliziosa interpretazione di un grande classico degli Eagles, Hotel California, la bambina non si limita solo a cantare, ma si occupa anche di tutti gli altri strumenti!

Hotel California è il cavallo di battaglia degli Eagles, è -usando le parole di Don Henley“una canzone sull’oscura vulnerabilità del sogno americano”. Estratto dall’omonimo album del 1976, questo brano è uno dei più famosi della storia del rock e siamo sicuri che apprezzerete non poco questa bellissima cover!

Nella descrizione, la piccola artista, ha invece aggiunto: “Grazie a tutti per il vostro incoraggiamento e supporto! Sono così felice quando i miei genitori mi dicono che ci sono molte persone come me. Spero di continuare sulla strada della musica e di regalarvi sempre più spettacoli musicali!”

Nonostante la giovanissima età è palese che in lei si nasconda un enorme talento e, a questo punto, possiamo solo immaginare cosa sarà capace di creare tra una decina di anni. Ad ogni modo siamo sicuri che sarà in grado di regalarci tante altre grandi soddisfazioni in futuro.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)