gtag('config', 'UA-102787715-1');

I 5 album metal più costosi di tutti i tempi

Il genere metal è stato associato, in tantissime occasioni, alla sfera dell’occulto e al satanismo e, proprio per questo, più e più volte è stato al centro di polemiche e dispute. Controversie a parte, l’heavy metal è uno dei generi più ascoltati ed apprezzati al mondo e, oggi, vogliamo soffermarci in particolar modo sui 5 album metal più costosi di sempre.

One Way Ticket to Hell… and Back, The Darkness (1,5 milioni)

Iniziamo con un grande classico del metal: One Way Ticket to Hell… and Back dei Darkness. La formazione britannica, guidata dai fratelli Hawkins (Justin e Dan), ha raggiunto la fama mondiale subito dopo aver lanciato l’album di debutto: Permission to Land, pubblicato il 7 luglio del 2003. Il lavoro che però ha dato più visibilità alla band è sicuramente “One Way Ticket to Hell… and Back“: rilasciato il 28 novembre del 2005, l’album raggiunse la posizione numero 11 nelle classifiche del Regno Unito e, alla fine, riuscì ad aggiudicarsi anche il disco di platino. One Way Ticket to Hell, alla fine,  è costato alla band ben 1,5 milioni di dollari.

Black Album, Metallica (1,8 milioni)

In questa speciale classifica dei 5 album metal più costosi di sempre non poteva certo mancare uno dei tanti capolavori dei Metallica: il Black Album. Pubblicato da Kirk Hammett, James Hetfield, Lars Ulrich e Robert Trujillo, l’album “Metallica” (anche noto come Black Album) è stato rilasciato il 12 agosto del 1991 e, secondo gli esperti, si tratterebbe del lavoro discografico di maggior successo commerciale della band statunitense. Per la realizzazione, poi, i Metallica non hanno certo badato a spese: il Black Album è costato circa 1,8 milioni.

Untouchables, The Korn (4 milioni)

Passiamo ora ad una delle band fondatrici del genere nu metal: i Korn. La band statunitense l’11 giugno del 2002 ha pubblicato il quinto album in studio, Untouchables, con l’intento di rilasciare un qualcosa di unico, un disco che il mondo non aveva sentito ancora. Le attrezzature e la tecnologie necessarie per la realizzazione, infatti, aumentarono vertiginosamente i costi dell’album che, alla fine, costò alla band 4 milioni di dollari.

Hysteria, Def Leppard (4,5 milioni)

I Def Leppard hanno pubblicato l’album Hysteria il 3 agosto del 1987 e, ad oggi, è il lavoro discografico di maggior successo della band britannica. Il disco raggiunse la prima posizione sia nella classifica Billboard 200 degli USA che in quella Official Singles Chart del Regno Unito e, a quanto pare, è risultato anche piuttosto costoso. L’album Hysteria è costato infatti ai Def Leppard ben 4,5 milioni e,fortunatamente, ha venduto oltre 25 milioni di copie in tutto il mondo, ricompensando il duro sforzo economico della band.

Chinese Democracy, Guns N’Roses (13 milioni)

Veniamo ora all’ultimo lavoro discografico di questa speciale classifica dei 5 album metal più costosi di sempre: Chinese Democracy dei Guns N’Roses.Il disco della band statunitense, pubblicato tra il 21 e il 23 novembre del 2008, è costato ad Axl Rose e soci ben.. 13 milioni di dollari! 

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)