gtag('config', 'UA-102787715-1');

I 5 gruppi più rappresentativi del progressive metal

Intorno all’heavy metal, si sa, girano una moltitudine di altri generi. Questo perchè, come ben sapete, non è mai stata un’impresa semplice suddividere il metal in categorie ben definite: ed è proprio per questo che, col tempo, sono nati una serie di sottogeneri come il black metal, il death metal, il power metal, il thrash metal, il doom metal, l’epic metal, l’hair metal, il progressive metal e così via. Oggi vogliamo soffermarci in particolar modo su quest’ultimo genere citato, nato verso la fine degli anni ottanta sotto le influenze del prog rock e, naturalmente, dell’heavy metal vero e proprio. Andiamo quindi a scoprire insieme questa speciale classifica dei 5 gruppi più rappresentativi del progressive metal.

Symphony X

Iniziamo questa speciale classifica con un gruppo musicale statunitense: i Symphony X. Nata nel New Jersey negli anni novanta ad opera del chitarrista Michael Romeo, la band incarna perfettamente lo stile musicale tipico del progressive rock, con l’aggiunta di chiare influenze power metal, neoclassiche e thrash metal. L’ultimo lavoro discografico dei Symphony X risale al 2015, con l’album Underworld.

Fates Warning

In questa speciale classifica dei 5 gruppi più rappresentativi del progressive metal non potevamo certo escludere i Fates Warning. Originari del Connecticut, i Fates Warning -insieme ai Dream Theater e ai Queensryche– vengono considerati come i pionieri del genere progressive metal. Questi tre gruppi (i cosiddetti Big Three) hanno infatti contribuito in maniera fondamentale alla diffusione di tale genere negli Stati Uniti.

Queensryche

Come già anticipato ci sono 3 gruppi che hanno contribuito alla diffusione del genere progressive metal negli Stati Uniti: i Dream Theater, i Fates Warning e i Queensryche appunto. Nata a Seattle nel 1981, la formazione statunitense vanta 14 album in studio, 20 milioni di dischi venduti nel mondo (di cui 6 solo negli Stati Uniti) ed una carriera ancora in attività. Siamo sicuri, infatti, che i Queensryche hanno ancora tanti assi nella manica.

Opeth

Quando si parla di progressive metal non si può non citare uno dei gruppi svedesi più famosi di sempre: gli Opeth. Formatasi a Stoccolma nel 1990, la band può contare su uno stile a dir poco unico, uno stile che affonda le radici nel folk della loro terra d’origine e nel più puro e genuino metal.

Dream Theater

Veniamo ora all’ultimo nome di questa singolare classifica dei 5 gruppi più rappresentativi del progressive metal: i Dream Theater. Stiamo parlando, probabilmente, della band progressive metal per eccellenza. Una band che, nonostante i vari cambi all’interno della formazione, ha saputo sempre e comunque mantenere una propria identità musicale.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)