gtag('config', 'UA-102787715-1');

I 5 migliori album blues che devi conoscere

Quali sono i 5 migliori album blues che devi conoscere a tutti i costi? Ve li diciamo noi. Ovviamente si tratta di una classifica davvero molto personale, dal momento che è davvero difficile fare una classifica del genere. Gli album blues veramente belli nella storia della musica sono tanti ed è davvero difficile sceglierne 5. Noi ci proviamo comunque. Andiamo con Muddy Waters e The Chess Box ed è circa da qui che inizia il Blues moderno. Questo set di tre album copre il lavoro di Muddy dal 1947 per 25 anni, fino a quasi gli anni Settanta. Ci sono i singoli famosissimi con alcune tracce inedite. Non è un caso che venga chiamato The King of Electric Blues.

Robert Johnson – The Complete Recordings

The King of the Delta Blues. La leggenda narra che questo giovane vendette la propria anima al diavolo in cambio delle sue straordinarie capacità con lo strumento a sei corde. La complessa tecnica poliritmica di Robert Johnson influenzò ogni generazione di chitarristi che seguì e scrisse alcuni classici Blues duraturi. La sua produzione totale registrata fu limitata a due sessioni in Texas nel novembre ’36 e nel giugno ’37. Il totale delle canzoni scritte da Robert Johnson furono meno di 50. È incredibilmente quanto questi pezzi siano forti e incredibili. Le 42 tracce incluse in questo disco propongono anche alcune versioni alternative degli stessi pezzi e sono davvero uniche.

Howlin’ Wolf – Manin’ in the Moonlight & Howlin’ Wolf

Questo CD contiene i primi due album di HowlinWolf, ‘Moaning in the Moonlight’ e l’album omonimo, composto dai singoli più famosi del gruppo. Il secondo disco contiene tutti i pezzi che son riusciti a sconvolgere il mondo del rock e del blues. Con la sua voce inconfondibile e la sua personalità selvaggia e spaventosa, Wolf ha portato il suono del suo mentore Charley Patton alle nuove generazioni. Si tratta di fatto di un superbo esempio di “trasmissione culturale” nel mondo della musica. Anche qui si tratta di un vero e proprio “must have” per gli amanti del blues.

Bluesbreakers – John Mayall e Eric Clapton

Conosciuto come “The Beano Album”, questo ha aperto le porte a un nuovo giovane pubblico su entrambe le sponde dell’Atlantico. Eric Clapton aveva lasciato gli Yardbirds perché pensava che sarebbero diventati “commerciali” e questo album, registrato con la superba band di John Mayall, è una potente affermazione delle sue intenzioni. La produzione pulita consente al grande Eric di tirare fuori il meglio di sé e stabilisce un punto di riferimento elevato su cui gli altri possono solo guardare. Probabilmente non è esagerato dire che il BluesRock inizia qui, ed è roba devastante.

Joe Bonamassa – Dustbowl

Questo album è un sublime esempio del moderno BluesRock, con una combinazione di Blues lenti e pieni di sentimento e colonne sonore da film noir. Non mancano poi neanche i momenti più boogie e di rock più classico. Nel suo nono album in studio, si percepisce una chiarissima crescita di Joe Bonamassa come autore e gli esempi sono “Black Lung Heartache“, “Slow Train” e la traccia omonima del titolo. Il disco riesce a toccare la memoria collettiva come dovrebbe fare il miglior Blues. È sorprendente che, in tempi così moderni ed elettronici, il blues riesca ad essere comunque moderno. Eccovi i 5 migliori album blues che devi conoscere, secondo noi.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.